Il Femminismo: Affondamento Pilotato della Società (Guest Post di Forum Coscienza Maschile)

pexels-photo-3831881.jpeg
Photo by cottonbro on Pexels.com

Questo post vuole essere una pillola rossa per gli uomini. Come Matrix, il Femminismo è una prigione per la mente ed è da lì che deve partire la liberazione.

Molti uomini considerano ancora, magari senza averci mai davvero pensato, le rivendicazioni femministe come giuste e necessarie. In realtà, la pretesa emancipazione ha ridotto gli uomini al livello di cagnolini, e anche un gradino più in basso essendo questi ultimi spesso preferiti dalle donne, ormai capaci solo di relazioni infantili, immature ed umorali:

https://www.coscienzamaschile.com/index.php/topic,29.0.html

La libertà femminista della donna si rivela sempre più per quello che è: un capriccio. Come bambini viziati, le donne esasperano gli uomini che fanno l’infausto passo di mettersele in casa. Persino la semplice convivenza, come mi ha detto un senzatetto del mio quartiere, può portarti via casa e reddito:

https://www.coscienzamaschile.com/index.php/topic,19.0.html

Lo stesso lavoro femminile, rivendicato dalle femministe a colpi di quote rosa, non ha abolito il mantenimento: lo ha solo rimandato (per le donne che lavorano) a dopo la quasi inevitabile separazione. Mai le donne sono state così mantenute dagli uomini come quelle in carriera di oggi. In compenso, hanno tolto lavoro e abbassato gli stipendi agli uomini dando loro in cambio congedi per fare il mammo e permettere alle donne di fare più carriera. In queste situazioni il rispetto che hanno per l’uomo scende sotto l’abituale zero.

Anche la liberazione sessuale femminista, come evidenziato in un recente articolo, è un raggiro ai danni dell’uomo. Le donne sono attratte solo da uomini di status superiore al loro e sono convinte, almeno da giovani, di poter sposare celebrità come il loro attore o cantante preferito (fonte: Francesco Alberoni, L’Erotismo). Migliorare la loro posizione sociale ed economica e permettergli di cavalcare la giostra dei maschi nei loro anni migliori significa condannare all’astinenza la grande maggioranza degli uomini. E a disprezzare quelli che sposano per ripiego. In questo contesto, per un uomo diventa davvero difficile essere felice con una donna e fidarsi di lei.

È scientificamente dimostrato che l’affidabilità di una donna decresce nettamente con l’aumentare delle sue passate relazioni:

https://www.coscienzamaschile.com/index.php/topic,1796.0.html

https://mgtowitalia.wordpress.com/2020/05/22/il-passato-conta/

Il cock carousel delle donne è il metodo migliore per creare frustrazione maschile ed eserciti di gattare, che non daranno mai figli agli uomini e alla società. Importare immigrati è più economico e già in molti Paesi si trovano manifesti su relazioni interetniche che, come tutte le mode create dalla pubblicità, donne giovani e fertili accolgono con entusiasmo:

https://homodus.wordpress.com/2017/05/18/%D8%A5%D9%8A%D8%B7%D8%A7%D9%84%D9%8A%D8%A7/

Il vero scopo del femminismo è indebolire o distruggere una determinata società e le unioni con uomini allogeni, che generano docili consumatori globali senza identità definita, servono egregiamente a questo fine.

Agli uomini italiani si suggerisce di ripiegare sulle MILF che non fanno figli, su donne che non vuole nessuno (anche un’obesa oggi è fuori dalla portata dell’uomo medio) ma sempre in relazioni mordi e fuggi perché sposarsi è pericoloso. E’ un riallineamento forzato del mercato sessuale in cui l’uomo è il perdente che deve accontentarsi delle briciole.

In questo mondo di relazioni mercantili l’amore sopravvive solo come residuo spettacolo per incatenare l’uomo all’interno di un copione che prevede il matrimonio come temporanea formalità per ridurlo in schiavitù a vita. La truffa si consuma con la separazione, spesso preparata con largo anticipo dalla donna a completa insaputa dell’uomo. I rapporti tra i sessi sono scesi al livello del furto con destrezza e della vendita di patacche all’angolo della strada, spacciate per il gadget dei propri sogni.

Le donne di oggi sono per l’uomo come un’isola tropicale nella stagione dei monsoni. Ci vai perché tutto sembra piacevole e calmo, ma in pochi attimi un ciclone spazza via la tua vita di prima e ti ritrovi naufrago nel mare. È impossibile esagerare la capacità delle donne di tradire la tua fiducia in un attimo.

Il Femminismo non è certo stato inventato dalle donne. Le fondazioni e le ONG che lo hanno promosso per più di un secolo, sanno che danni possono fare se lasciate senza freni. È nella natura umana, che nelle donne si manifesta in modo ancor più illogico e imprevedibile.

Per il globalismo speculativo le relazioni familiari sono un ostacolo. L’uomo, creatore della civiltà, è un ostacolo. Per questo va indebolito, per creare un’umanità di consumatori docili che comprano gingilli inutili invece di investire nelle nuove generazioni.

È ovvio che questo modello non può sussistere a lungo, se non altro per ragioni demografiche: senza nuove generazioni di produttori/consumatori l’economia collassa. E gli immigrati non possono così facilmente rimpiazzare lavoratori qualificati. È quindi molto probabile che, ottenuta una riconfigurazione dello scacchiere geopolitico e produttivo, i padroni del vapore ricomincino a far girare la ruota nella giusta direzione. Nelle economie emergenti infatti, che causano il nostro declino perché lì il lavoro costa meno, stranamente il Femminismo attecchisce poco o nulla. Il turismo sessuale e matrimoniale lo dimostra oltre ogni dubbio.

C’è una logica nella farsa femminista. Capirlo è già essere liberi. La scelta MGTOW e uno stile di vita minimalista sono diventati una necessità di sopravvivenza. Ma anche un modo per sottrarre risorse al Leviatano che ci sta divorando. Un’umanità di soli MGTOW non può sussistere a lungo, ma proprio per questo può essere una leva per creare un mondo a misura di uomo.

Come ha evidenziato un utente, possiamo fare un passo avanti. Possiamo restare in contatto, associarci tra noi e ricreare quel tessuto sociale distrutto dal Femminismo. Si pensi quali risultati potremmo ottenere facendo volantinaggio in varie città italiane per far conoscere questi spazi. Il futuro è tutto da inventare ed è nelle nostre mani.

https://www.coscienzamaschile.com/

cropped-gloss

Seguimi su Telegram per contenuti extra: https://t.me/mgtowitaliaofficial

153 pensieri riguardo “Il Femminismo: Affondamento Pilotato della Società (Guest Post di Forum Coscienza Maschile)

  1. “Agli uomini italiani si suggerisce di ripiegare sulle MILF che non fanno figli”
    Col cazzo.
    Ma proprio col cazzo.
    Io non ho alcun bisogno di fare la ruota di scorta a una baldracca fuori tempo massimo.
    Se non si trovasse più olio d’oliva chi è che userebbe quello esausto dei motori diesel per condire l’insalata?
    Io no di sicuro. La mangio scondita.

    Piace a 4 people

    1. A chi lo dici. Ma come vedi tutto ruota attorno alle esigenze della donna, che qualsiasi cazzata faccia (sfasciare una famiglia, cavalcare il carosello maschile fino ai 40) deve contare su servi che provvedano a tutte le sue esigenze.

      "Mi piace"

  2. milf?
    ma non scherziamo….
    se devo stare con una donna solo per il sesso,
    non ha senso cercarne una che,
    o ha un pessimo carattere ed è rimasta sola per quello
    o è brutta come la fame,
    o sta tradendo qualcuno per noia o rivalsa,
    o è una disperata che cerca qualcuno che gli risolva i problemi,
    o comunque è una che dopo una vita passata a scartare o scaricare questo e quello
    si è sfracellata contro il muro e si “abbassa” ad un uomo normale solo quando non trova più nessuno.
    perchè dovremmo adattarci?
    si sono adattate loro,quando erano giovani\sode\belle ecc?
    sono rimaste con noi,quando le amavamo…
    o quando volevamo continuare ad essere in coppia o sposati con loro?
    no,vero?
    per un uomo normale che si avvia alla mezza età,
    non ha alcun senso stare con una donna SOLO per il sesso:
    troppe rogne,troppi costi e troppi adattamenti,scarsa soddisfazione dal lati fisico e nulla da quello emotivo…
    il bilancio è troppo in perdita.
    meglio le prostitute o
    la solitudine,a questo punto…
    oppure qualche scopamicizia interessata,tipo
    agiato (o imprenditore) cerca segretaria particolare\amica affettuosa max 30\25 enne ecc
    oppure ancora…
    una bella relazione “sentimentale (magari anche un matrimonio,con figli)
    con una stragnocca con venti o trent’anni di meno,in qualche paese
    in via di sviluppo.
    le milf si arrangino….
    ci sono fior di immigrati allupati che non chiedono di meglio
    di trovare qualcuna con cui sfogarsi:
    che si rivolgano a loro.

    Piace a 5 people

      1. Io conosco un bidet di 40 anni suonati con due dita di catrame antirombo sulla faccia che di tanto in tanto prende l’aereo e va a Capo Verde

        "Mi piace"

      2. Quando a 18 anni presi la patente, in famiglia avevamo una 127 vecchia di 15 anni, che di lì a un paio di anni finì sotto la pressa per manifesti acciacchi dovuti all’età.
        Siccome sotto il pianale qua e là si cominciava a vedere ruggine, ricordo che il carrozziere, per non farci avere problemi alla revisione, dopo averla tolta, innaffiò tutto il sottoscocca col catrame antirombo in modo da coprire tutto.
        Più o meno quello che fanno le donne al proprio viso passati i 40.

        Piace a 2 people

  3. Gli ultimi due editoriali, quasi un botta e risposta ad alta carica deflagrante, sono più che condivisibili, sono parti importanti di una Bibbia scritta per soli uomini. Vorrei, però, con il presente intervento esortarvi a cogliere il momento storico e sociale in cui accade questa politica di avversione sistematica verso il maschile che ha relegato l’uomo contemporaneo ad un ruolo marginale, spesso con un destino da perdente fantozziano. Sul web sono disponibili ( e non so per quanto tempo ancora ) i video di Ida Magli contro l’Europa, l’euro, il femminismo, le campagne di odio contro gli uomini, l’immigrazione forzata, soprattutto islamica e la fine del Cristianesimo. La famosa antropologa è stata la prima a denunciare e a presagire quello che sta avvenendo oggi. Per ultimo guardate il video intitolato “La piramide del Male”. Posso solo dire, per farla in breve, che la distruzione della mascolinità, dell’uomo occidentale, rientra perfettamente nel nuovo progetto di ingegneria sociale che dovrebbe sostenere l’euro, ovvero la creazione di un popolo privo di etnia all’interno di una Europa priva di stati. Solo così l’elite può governare indisturbata assieme alla sua “mano armata” rappresentata dal turbo-capitalismo: il nuovo homo consumens non è altro che un individuo 1) privo di identità, 2) privo di caratteristiche, 3) privo di una particolare etnia di appartenenza. Praticamente si tratta di trasformare l’attuale essere umano in un nuovo pezzo di argilla da rimodellare su ciò che un tempo aveva fatto niente meno che Dio: non più a immagine e somiglianza del divino, ma unicamente in funzione delle esigenze del turbo-capitalismo. Come si fa a creare il nuovo Adamo? Semplice, usando una maledetta Eva! Certamente l’Elite non è propriamente Dio, ed ecco che è costretta ad usare gli utensili, strumenti che nel corso degli ultimi anni si sono rilevati non meno straordinari della mano dell’Onnipotente. Si toglie il lavoro agli uomini per darlo “per decreto” alle donne; si espropriano gli averi degli uomini con le false accuse di ogni tipo ( violenza, stalking, abusi, maltrattamenti, etc. ); si opera una lobotomizzazione di massa in cui dai film l’eroe è donna e il maschio è inetto o cattivo; tutti i giorni si fa l’elenco delle donne morte ammazzate per qualsiasi motivo facendole passare per femminicidi con l’unico risultato di criminalizzare gli uomini, perché di fatto interessa solo questo, mica trovare soluzioni per arginare il fenomeno, fra l’altro assai minoritario rispetto alla violenza in generale. Già questo tipo di propaganda viene messa in pratica per i più piccoli con i cartoni animati: guardate gli esempi dei Simpson e dei Griffith dove gli uomini sono rappresentati come grassi, obesi violenti e inetti. Difficile che un bambino possa crescere identificandosi in uno di loro. Ecco allora che arriva l’omosessuale maschio in suo soccorso, l’unico al quale riesce portare i sani principi morali assieme ad un pene. E poi seguono nel rumore mediatico dei telegiornali le grandi campagne LGBT, i cui aderenti non si rendono neanche conto di essere delle marionette usate dall’Elite per distruggere la società tradizionale fondata sui valori virili. Il fine è pertanto chiaro: da una parte si mascolinizzano le donne ( poiché il maschile nelle donne è sempre cosa buona e giusta ); dall’altra si femminilizzano gli uomini ( distruzione dell’identità dell’individuo ); da una parte si combatte la cosiddetta mascolinità tossica e la libertà di pensiero con il politicamente corretto, due scuse con cui in realtà si vuole annientare tutto ciò che concorre a formare la personalità ( distruzione delle caratteristiche dell’individuo ); da una parte agli occidentali maschi viene impedita la possibilità di avere una famiglia rendendo l’istituzione del matrimonio una truffa ai danni dei soli uomini, dall’altra con il crollo dei matrimoni e della natalità si ricorre all’immigrazione ( spessissimo clandestina ) per sostituire etnicamente sul lungo termine la popolazione di una nazione ( distruzione dell’appartenenza etnica di un individuo ) con un meticciato diffuso. Il femminismo di questi tempi non è più quel movimento legittimo di protesta che ha lottato per vedersi riconosciuta la parità dei sessi, ma il grimaldello con cui far entrare dalla porta di casa di ogni famiglia tutta questa destabilizzazione sociale. E d’altra parte cosa c’entra un tema come l’immigrazione con il femminismo? Assolutamente nulla, specie se si pensa che i reati contro le donne sono quasi 4 volte superiori a quelli che commettono gli uomini “autoctoni”. E dunque c’è da aggiungere altro? Si, la triste profezia di Ida Magli. Quando il super-stato europeo sarà realtà con il suo popolo basato sull’informe omogeneo, una siffatta Europa non conterà nulla nello scacchiere politico internazionale. Sarà terra di conquista tra America e Asia. Buon 1984 a tutti!

    Piace a 2 people

      1. Ti ringrazio di cuore, Fratello! Ah! Sai, avevo un certo sentore che non fosse mai esistito un femminismo buono. Quindi grazie per avermi erudito con quell’articolo che hai linkato. Ora ne ho l’assoluta certezza! E’ sempre divertente leggere le follie di queste squinternate. Dicono di poter fare a meno di noi? Peccato che tutte le volte che non ho “cagato” una ragazza mi sia sempre corsa dietro…e lo fanno pure ora che ho 47 anni.
        P.S. E’ possibile contattarsi in privato? Avrei una storiella da pubblicare, quando sarà il momento.

        Piace a 1 persona

  4. La rabbia di alcune donne verso gli uomini sta cominciando a riversarsi sulle strade nelle quotidiane attività , mentre vedo con piacere che altre stanno facendo marcia infietro ammettendo che qualcosa è andato storto nel processo di vendetta sociale del femminsimo da fine anni 60 ad oggi, che dire, si profila una nuova epoca dove le vecchiarde consumate dal cazzosello lasciano il posto a nuove femmine meno femministe e più convinte che la solitudine sia da preferirsi ad una mesa in scena di coppia, purtroppo la generazione anni 50-60-70-80-90 ha fatto un brutto capitombolo a causa dell odio di certe correnti di pensiero, per l italiano medio la soluzione migliore resta comunque emigrare perché all orizzonte si profila in ogni caso un prossimo disastro sociale ,anzi ci siamo già direi….

    Piace a 1 persona

    1. Sì al disastro ci siamo perché il modello femminista delle separazioni e delle gattare non è sostenibile. Però ho frequentato alcune asiatiche e non mi hanno stupito, anzi mediamente le ho trovate persino peggiori, cattive e attaccate al denaro. Certo a pagarle a ore sono gentili per contratto ma la realtà pare ben diversa.

      "Mi piace"

      1. Un mio collega di lavoro ha sempre definito le cinesi come le peggiori donne del pianeta. Io non me ne sono mai accorto, anzi, mi sono sembrate il contrario. Poi che in generale le asiatiche siano attaccate ai soldi non mi stupisce: trovami una donna che non lo sia! Quello che cambia tra oriente e occidente non sono le donne, ma come gli uomini si comportano nei loro confronti: qui c’è la cultura dell’uomo che sbava dietro ad una donna, mentre là c’è quella della donna che sbava dietro un uomo. Finché riterremo importante il sesso, non riusciremo mai ad invertire i rapporti di forza. Ora non voglio passare da schifoso maschilista, ma l’epoca in cui gli uomini comandavano qualcosa era proprio quella in cui il sesso non comandava nulla nella società.

        Piace a 3 people

  5. Solo una domanda: nell’ingegneria sociale di distruzione dell’identita maschile e di esaltazione di quella femminile, hanno previsto la modalita “subdola”. Fra le varie pubblicita televisive a tema, ad esempio c’e n’è una di un integratore alimentare. Vengono quindi inquadrate due donne trentenni che fanno footing in pista, “sverniciando” con una semplice semplicita, un ragazzo in affanno “che ha chiaramente L’espressione di chi ha finito la benzina”. Il tipo compare per un istante di fianco alle due donne. Una iniezione indolore di cui non ti accorgi. Un proverbio cita: delle dieci spallate quella che ha buttato giu la porta non è l’ultima, ma le nove precedenti. E quindi nelle teste di donne e uomini entra il conflitto e la competizione uomo donna con “lo scontato vincitore”. Ora tali pubblicita sono in percentuale una pletora e certamente non posso essere generate dal caso, ma da una volonta precisa, che per porre in essere una tale violenza prevaricatrice, deve necessariamente essere fiancheggiata da ampie strutture. Dove e in quali “sedi” sono discusse e organizzate queste aberrazioni, che passo dopo passo stanno negando i principi costituzionali, i quali non prevedono declassamenti di categorie di cittadini rispetto ad altre.

    Piace a 1 persona

    1. La risposta sta in : Loggia mxxxxxxxxa femminista. Se vai su wikipedia ti dicono subito anche con chi sono alleate. Ecco…hai sentito il tuono che ha squarciato il silenzio? Cose che succedono quando si nomina l’innominabile. E questo è niente. Spero che un giorno qualcuno della Manosfera si decida a fare un articoletto sulla femminilizzazione del maschio dal punto di vista medico: distanza ano-genitale in diminuzione, aumento dell’impotenza e sterilità, dimezzamento della produzione degli spermatozoi e…udite, udite…diminuzione della lunghezza del pene di 1-2 cm rispetto ai nostri nonni. Carlo Foresta dell’Università di Padova non è l’unico che ha lanciato l’allarme; la questione spinosa è stata dibattuta un po’ ovunque e sto raccogliendo materiale a tutto spiano. Qualcuno mi ha già anticipato sulla spiegazione del fenomeno e piuttosto che accusare le sostanze tossiche presenti negli oggetti di uso quotidiano ( ftalati, benzene, paracetamolo, etc. ) ha preferito dare la colpa all’ambiente ostile in cui gli uomini sono costretti a vivere, in quanto nei paesi privi di femminismo come l’Africa, gli uomini godono di ottima salute pur vivendo in ambienti altamente inquinati e non perfettamente nutriti. Secondo l’autrice dell’articolo, Alba Giusi ( http://www.altreinfo.org ), lo stress psicologico e i condizionamenti sociali inibiscono la produzione di testosterone in favore del cortisolo. E conclude l’articolo con una domanda come se l’avessi formulata tu: “Chi finanzia la femminilizzazione del maschio”….ma ovviamente quelli che ho nominato all’inizio. Altro tuono che squarcia il silenzio!

      Piace a 2 people

      1. Enzo Pennetta ha detto che “uccidere” il padre in una cultura significa distruggere la sua capacità di ribellarsi.
        Lao Tse diceva: “Rendi gli uomini mezze donne e le donne mezzi uomini, così governerai facilmente su mezze cose”.
        Le tue ricerche sulla diminuzione della virilità in occidente sono interessanti, se hai materiale specialmente in riferimento alle cause possiamo metterlo in evidenza sul forum.

        Piace a 1 persona

    2. Hai centrato il punto, l’umiliazione del maschio è un’operazione orchestrata con vasti mezzi in una vera e propria “guerra ibrida”. La domanda essenziale da porsi è: di chi è nemico l’uomo? A chi dà fastidio la virilità? La risposta spalanca vasti orizzonti per il movimento maschile.

      "Mi piace"

      1. La virilità dà fastidio a chi vuole comandare con la dittatura. Sono gli unici che potrebbero ribellarsi, espugnare la nuova Bastiglia e nominare un Robespierre che faccia un po’ di pulizia. L’elite ha bisogno di deboli per comandare e più debole di una donna c’è solo un uomo che si comporta da donna.

        Piace a 1 persona

  6. La situazione attuale è ancora peggiore di quella descritta nella citazione del sociologo Alberoni,
    ormai le donne sono convinte anche a qurant’anni suonati di poter sposare celebrità, modelli, tronisti
    più giovani di dieci anni.
    Si evince chiaramente, che un essere irrazionale senza più freni inibitori ne tabù sociali, non è minimamente in grado di fare un’analisi logica della realtà, e che la situazione è irrecuperabile.
    A forza di aspettare l’uomo ideale, queste non si rendono conto che tra un poco saranno solo
    delle carampane sfatte, buone per zerbini morti di fica ed extracomunitari…..

    Piace a 3 people

    1. Questa è una delusione. E anche fosse che a 40 anni vogliono i tronisti a te che importa? Sei o no MGTOW?
      Oppure stai qua a frignare perché a te non la danno ma i kebabbari scopano al posto tuo?
      Bah. MGTOW è in declino totale.

      Piace a 1 persona

      1. Amico, ho solo espresso la mia opinione, che oltretutto è verità sacrosanta e confermata.
        Se non ti va bene, fatti i cazzi tuoi e va per la tua strada…..
        Probabilmente, i kebabbari scoperanno le vostre donne, per il momento qui in italia non se ne parla proprio, visto gli elevati standard richiesti dalle nostre femmine….
        Tu non conosci minimamente la situazione italiana, quindi non dovresti permetterti di giudicare
        nessuno, pensa per il tuo paese e non preoccuparti per noi.

        Piace a 2 people

    2. Esatto, l’ipergamia femminile non consiste solo nel mettersi con gli alfa (non alla portata di tutte) ma nel sognare uomini che neppure esistono nella realtà. Ho visto donne attendere fiduciose (parole loro) attori, conti e marchesi, miliardari.
      Questo film ritrae esattissimamente l’infantile panorama mentale delle donne di oggi:
      https://www.youtube.com/watch?v=EuV6UhlXdkM
      Questo rende le relazioni tra i sessi assolutamente disfunzionali. E sì, anche a noi MGTOW importa perché a noi le donne piacciono, non siamo invertiti.

      "Mi piace"

  7. Qua promuovete sempre famigghia e cristianesimo. Perché? che razza di “MGTOW” sarebbe?
    Bah. Fa comunque piacere prendere contatti con la blogosfera italiana. Cercate solo di ricordare che ogni MGTOW parla sempre e solo per se stesso, troppa gente ha il vizio di fare il capogruppo e/o gatekeeper. MGTOW vuole solo dire non sposarsi, poi uno si fa i fatti propri.
    Per il resto è un piacere vedere che MGTOW avanza anche in ITA.

    Piace a 1 persona

    1. Assolutamente si. Qui lo spazio è aperto a tutte le opinioni, sempre nel rispetto delle idee altrui. Poi ognuno può vivere MGTOW come meglio crede. L’importante è rispettare il rifiuto al matrimonio, alla convivenza/coabitazione e a qualsiasi altra forma legale di cappio al collo. Benvenuto in questo piccolo spazio della Manosphere italica.

      "Mi piace"

    2. Ricordo i miei 20 anni, ora che conosco il puzzle uomo donna mi rendo conto che avrei dovuto essere prima MGTOW. È con la comunicazione che si cresce e anche con la diversitá. Non comprendo quindi certe tensioni.
      Senza comunicare al prossimo le proprie tensioni o cicatrici nessun movimento MGTOW sarebbe mai nato.

      "Mi piace"

    3. Avrei un’obiezione “vostro onore”! Mi chiedo però se il matrimonio venisse ricontrattualizzato con accordi pre-matrimoniali come negli States e le leggi anti-uomo cambiassero verso almeno una parità, il MGTOW continuerebbe ad esistere? Probabilmente si, visto che solo alcuni problemi sarebbero risolti, quelli secondari. Il turbo-consumismo e l’ipergamia della donna continuerebbero a fare i loro danni. Certamente il MGTOW vuol dire non sposarsi perché il matrimonio è una truffa giuridica contro gli uomini, ma il nemico del MGTOW non è la donna ma questa società turbo-capitalista che ha ripristinato la legge della giungla e usa le donne contro di noi. Pertanto trovo il tuo nickname poco appropriato nella seconda parte! Perché odiarle?

      Piace a 2 people

      1. Il mio nickname è ironico. Non sono arrabbiato, solamente misogino.
        I tradizionalisti e le femministe (tradizionalismo e femminismo sono la stessa cosa) non hanno idea di cosa sia la misoginia. Quindi il nickname è ironico.

        Piace a 1 persona

  8. “Perché odiarle?”
    Non ce n’è motivo alcumo.
    L’importante è conoscerle: se le conosci le eviti.
    Pure il reattore numero 4 della ex centrale di Chernobyl non ha senso odiarlo; girargli alla larga, però, eccome se ce l’ha.

    Piace a 5 people

  9. Curioso, un blog sul vivere bene senza le donne che non fa che parlare di donne…
    Qual è il senso?
    (sono arrivata qui incuriosita da un commento su un altro blog, nel caso non fossi ben accetta in quanto donna cancellate pure il commento)
    Ps: ma davvero Alberoni sostiene che le donne “sono convinte, almeno da giovani, di poter sposare celebrità come il loro attore o cantante preferito”? Niente niente che un poster in camera o una dedica sul diario di scuola per lui significano questo?! Lol

    "Mi piace"

    1. Credo abbia frainteso; il blog non parla poi tanto del vivere bene. Piuttosto parla di come evitare di vivere male. Evitare certe persone, evitare di farsi incastrare, è fondamentale nella ricerca del proprio personale vivere bene. La vita è così breve… perché farsi il sangue cattivo?
      Tutto questo serve innanzitutto per sé stessi; in subordine si può conseguire un risultato collettivo, onde migliorare, od evitare di peggiorare, la situazione folle dell’era moderna.
      Se gli uomini debbono interpretare un ruolo, debbono essere remunerati per farlo; non essere bastonati in ossequio a delle ideologie sociali o giuridiche.

      Piace a 5 people

    2. Sono stato su vari blog femmisti. Dipingono spesso gli MGTOW come violenti, stupratori e misogini. Invero è semplice, non si puo escludere che fra i miei fratelli del blog ci sia anche al massimo qualche misogino (non condivido la misoginia, ma se un mio fratello dovesse essere misogino, ha tutto il diritto di esserlo, perche questo è un movimento libero), ma qui siamo persone semplici, che hanno costatato la tendenza femminile a percorre un percorso contro la vita. Poiche siamo liberali, riconosciamo allo stesso modo il diritto delle donne di dare di matto, chiediamo solo di non essere obligati a viverci insieme in manicomio.

      Piace a 1 persona

  10. X Gent.ma Chiara
    Piuttosto che postare con una provocazione e fuggire via, perche non entra in argomento.
    Basta anche un dettaglio di questo post. Io ad esempio sono alle prese con le gattare d.., ed anche posso testimoniare di amiche della mia ex ridotte a 50 anni con una laurea, a mendicare un uomo senza trovarlo (conseguenza di una precedente ipergamia). Penso che dovrebbe ad esempio, chiedersi la differenza tra identita maschile e maschilismo, scoprendo che il secondo gia non esiste piu, mentre la violenza mediatica televisiva (anche pubblicitaria) , la mancanza di modelli maschili in famiglia (padri separati che non riescono a svolgere il proprio ruolo) , oltre che una corpo insegnante femminilizzato, sta eliminando la prima. Secondo me dovrebbe dare un’occhiata a tutti i post del blog e riflettere.
    Buona lettura.
    Post scrittum: non ho citato le vergognose leggi in fatto di separazione perche dò per scontato che le conosca.

    Piace a 1 persona

    1. L’atteggiamento di Chiara è quello di chi, quando perdi tempo ed energia a spiegarle i motivi per cui non ti fidi più delle donne (e dei magistrati/politici) di oggi, ti risponde “e allora vai con gli uomini no?” con la tipica spocchia infantile fi chi sa di avere il coltello dalla parte del manico. Che dialogo volete avere con queste qui?

      Piace a 2 people

      1. Domandare è lecito, rispondere è cortesia. Tanto più è cortese la risposta, tanto più emerge la pochezza del ficcanaso/a/*. Si capiva benissimo che, da vera intrigante, voleva seminare zizzania con aria di falsa innocenza. Probabilmente voleva causare un flame, per poi andare a diffondere i commenti più veementi. Ha scritto di frequentare altri blog: excusatio non petita accusatio manifesta.

        "Mi piace"

      2. Grazie a tutti per le risposte.
        Il blog da cui sono arrivata qui è quello di Ericlauder o forse Stalker Sarai Tu, non ricordo più. Sono i due blog che seguo riguardo la questione dei diritti maschili, essendo un’antisessista con prevalente interesse per le difficoltà odierne degli uomini.
        Non conoscevo direttamente il filone MGTOW e ho voluto dare un’occhiata, sorpresa del fatto che mi pareva concentrarsi più sui difetti femminili/giuridici (cioè sulle motivazioni del diventare MGTOW) che sulle soluzioni.
        Il commento che avevo visto, a nome della pagina, era anche abbastanza maschilista quindi mi aveva già fatto partire prevenuta (parlava delle donne che si auspicava “tornassero in cucina”).

        Proverò a leggere anche altri post, in ogni caso ho presenti i diversi problemi maschili di cui si discute e mi dispiacciono.

        "Mi piace"

      3. Per info Chiara dice di provenire da Antisessismo dal blog di Lauder, entrambi gestiti da omosessuali aderenti all’ideologia LGBT. A ognuno farsi un’idea su chi sia questa “Chiara”.
        Preciso che a me degli omosessuali non importa nulla, finché non vengono a trollare e seminare scompiglio negli spazi degli uomini.

        "Mi piace"

  11. Io questo articolo lo ridenominerei: L’incelismo, affondamento pilotato di MGTOW.

    E’ molto evidente in questi passaggi:

    Migliorare la loro posizione sociale ed economica e permettergli di cavalcare la giostra dei maschi nei loro anni migliori significa *condannare all’astinenza la grande maggioranza degli uomini*. E a disprezzare quelli che sposano per ripiego.

    Agli uomini italiani si suggerisce di ripiegare sulle MILF che non fanno figli, su donne che non vuole nessuno (*anche un’obesa oggi è fuori dalla portata dell’uomo medio*) ma sempre in relazioni mordi e fuggi perché sposarsi è pericoloso. E’ un riallineamento forzato del mercato sessuale in cui l’uomo è il perdente che deve accontentarsi delle briciole.

    Dire robe tipo “la GRANDE maggioranza degli uomini sono condannati all’astinenza” e “ANCHE UN’OBESA E’ FUORI PORTATA PER L’UOMO MEDIO” è una grossa presa per il culo, la cui sola ricaduta pratica è far vergognare chi legge di partecipare a tali cose da relitti umani: questo è l’effetto principale di un articolo simile, svilire MGTOW e raffiguralo come un gruppetto di disperati che non riescono a prenderla, neanche dalle obese, e sono costretti all’astinenza forzata.
    Nel momento in cui si fa questo nessuno ovviamente può credere che MGTOW sia una scelta personale e ragionata che apporta vantaggi, ma il quadretto che ne viene fuori è quello del tizio disperato che tanta di darsi un tono facendo come la volpe con l’uva.

    Poi c’è l’ignoranza ostentata:

    Il Femminismo non è certo stato inventato dalle donne. Le fondazioni e le ONG che lo hanno promosso per più di un secolo, sanno che danni possono fare se lasciate senza freni.

    Nel 1848 non esistevano ONG né la fondazione Rockfeller né similari.
    Nel 1848 non esisteva neanche la cultura italiana, che nasce a seguito della Breccia di Porta Pia nel 1870.
    E anche questo è affondamento pilotato di MGTOW, visto che si DERESPONSABILIZZANO LE DONNE PER IL FEMMINISMO, senza considerare che così facendo MGTOW viene fatto passare come un gruppuscolo di cospirazionisti ignoranti.

    Il femminismo è la natura femminile che scende nell’arena politica, il femminismo è 100% donna, e le donne ne beneficiano e lo supportano perché è nella loro natura supportarlo.

    "Mi piace"

    1. X Ericlauder
      Venire all mondo nel mondo di oggi è come aderire ad una crociera che non approda in nessun porto.
      MGTOW è il vademecum che ti allerta su come gestire al meglio la vita di bordo secondo la filosofia “dividi et impera”.
      Per il sesso va bene la milf, la p…, federica la mano amica, l’adesione alla Filosifia PUA.
      L’amore é impercorribile (troppo pericoloso)
      Poi c’è l’amicizia e la. professione, che fanno risalire la corrente del fiume, oltre la biologia.
      MGTOW è un torrente in piena che sta per esondare.
      Non fa piacere saperlo, ma sono molte le donne, che si lamentano per la mancanza di avance, per le amiche che hanno vinto alla loteria uno dei pochi maschi alpha rimasti,
      per la paura di invecchiare senza figli, per in generale l’assenza della mascolinitá.
      Il resto sono dettagli

      Piace a 1 persona

      1. Ma si scade nel ridicolo con “neanche le obese mi vogliono, com’era bello il matrimonio vecchio stile”: in questo modo tanti uomini si tengono ben lontani.
        Io oltre al blog gestisco un forum MGTOW in lingua inglese, non siamo tanti ma ci sono 115 utenti: devo ancora sentirne uno dire che una volta era bellissimo sposarsi o che non riesce a rimorchiare neanche le ciccione.
        C’è un tizio incavolato nero perché deve dare 4.000 dollari al mese alla ex CONVIVENTE (CONVIVENTE, non moglie).
        Ce n’è un altro che esalta quanto sta bene da solo rispetto agli anni passati con la moglie dittatrice.
        C’è uno incavolato nero col governo perché gli espropriato dei terreni, dopo che la sua ex moglie se ne era beccata già un pezzo: prima aveva un sacco di terreno, ora zero. E’ più arrabbiato col governo che con la ex, ma è un MGTOW, sa che la donna gli ha portato via tot ettari, ed evita di dare loro potere legale.
        C’è quello che ha deciso di fare il monaco e fa il gioielliere: racconta delle scene in gioielleria, ovviamente con il lui che compra gioielli a lei, che mettono in guardia gli uomini.
        A nessuno viene in mente di compiangere il passato o di dire che è impossibile andare a letto con un’obesa.

        Praticamente quasi tutte le donne si lamentano sempre, non solo “molte”. Ci sono quelle che si lamentano per la mancanza di avances, e quelle che si lamentano per le troppe avances.
        Ci sono anche quelle che si lamentano perché il compagno ha messo su la pancia e quelle che si lamentano perché lui passa troppo tempo in palestra invece che dedicarsi a lei.
        Come vedi la costante è il lamento.
        Chissenefrega?

        "Mi piace"

      2. Volevo precisare che con “Non fa piacere saperlo….” non intendo deresponsabilzzare le donne, anzi per me chi è causa del suo mal pianga se “stessa”, piuttosto intendo il fatto che questo femminismo di m… riempe la testa delle donne di stupidaggini e lo fa con una valanga mediatica televisiva e non solo, poi la natura femminile, che non le aiuta a razionalizzare, le lascia in balia di tsunami emotivi. Un esempio è il Commento di chiara che solo dopo ha compreso le ragioni MGTOW, ma questo non le ha impedito di entrare a gamba tesa prima di dare un’occhiata ai vari post del blog. La mia filosofia di vita é la verita, costi quello che costi. La verita (per me) è che il femminismo ha menomato la societa occidentale è ha contrapposto la diversita uomo donna anziche metterla in armonia. Poiche in guerra non si puo investire nulla, non rimane che adeguarsi, cercando di stare meglio che si puo.

        "Mi piace"

      3. Eric sapevo che prima o po avresti fatto questi commenti.
        E’ bene che il pubblico sappia (come da tue dichiarazioni pubbliche) che giri il web per gettare fango su quello che scrivo con speculazioni immaginifiche sulla mia vita privata e attribuendomi idee che non ho mai avuto.
        Forse non tutti sanno che, come da tue dichiarazioni pubbliche, oltre a fartela con i transessuali educhi i tuoi figli con le fleshlight, e hai comunque perso (o rinunciato) alla potestà parentale.
        Poiché io considero l’ideologia LGBT l’evoluzione malefica del femminismo, e uno dei principali fattori dell’abolizione della stessa idea di maschilità (teorie sulla maschilità tossica, proteste contro aziende che mostrano nella pubblicità uomini e famiglie normali, ovviamente corsi di omosessualità nelle scuole a spese del contribuente) Lauder viene qui a spammare dicendo che sarei un Incel ecc. ecc.
        Sicuramente sono stato con donne (molto) più belle delle impiegate delle postine di Lauder.
        Posto che essere Incel non è una vergogna, vista l’ipergamia imperante, in questo blog è pieno di articoli che spiegano lucidamente come le donne amino cambiare e tendano e, tolto il loro “migliore” quando ne hanno uno per cui perdono la testa, a usare gli uomini a scopo di mantenimento oppure a passarsi il 10-20% di alfa in circolazione.

        "Mi piace"

    2. x Eric Lauder. Simpatica è la tua provocazione, anche se non condivido il senso. “L’incelismo, affondamento pilotato di MGTOW”. L’incelismo è purtroppo una triste realtà che riguarda il “club dei brutti”, che in realtà andrebbe rinominato come club dei “fortunati inconsapevoli”, visto che si lamentano di non poter avere una compagna quando dovrebbe essere una benedizione. Ho letto vari “forum dei brutti”, tanto per farmi un’idea se gli incel hanno fisionomia umana e sono esseri cogitanti, senza tuttavia prenderne parte, poichè immagino che uno come me lì dentro verrebbe cacciato in un nano-secondo. Queste persone sono da recuperare, in tutto e per tutto, eppure ci dovrà essere qualcuno che si assume la responsabilità di andarci a parlare e a spiegare loro come stanno le cose. Ritornando al MGTOW, la sua eterogeneità non esclude che qualcuno abbia difficoltà ad avere rapporti occasionali con l’altro sesso. Il MGTOW è il rifiuto del matrimonio e della convivenza, non il rifiuto della donna. A distruggere la società ed ad affondare il MGTOW, ecco, guarda, con tutto il rispetto perché ti ritengo una persona molto intelligente, è proprio il movimento LGBT. Tralascio di riportare cosa ha scritto di voi Ida Magli in tempi non sospetti e mi lancio al di là del contendere antropologico. LGBT vuole creare un mondo dove la normalità è l’omosessualità e vedo che già ci stanno riuscendo visto che leggo da più parti che il 95% dei cosiddetti omosessuali, sono in realtà bisessuali che andrebbero volentieri a donne, se ne trovassero una. Ecco, potenzialità immense per portare dalla vostra parte gli Incel, vanificando la battaglia dello sciopero del MGTOW e della lotta per il riconoscimento dei diritti maschili degli MRA. C’è poco da festeggiare!

      Piace a 1 persona

      1. Sottoscrivo tutto, meno male che è rimasto ancora qualcuno cui le donne piacciono.
        Da scolpire la frase:
        “MGTOW è il rifiuto del matrimonio e della convivenza, non il rifiuto della donna”. In effetti diversi utenti amici di Antisessismo qui hanno cercato di convincerci proprio di questo.
        Notate mentre c’è una palese volontà di omosessualizzare il mondo a tappe forzate, inclusi gli spazi maschili con ossessive campagne arcobaleno, a noi MGTOW e a tutta la galassia maschile non viene in mente di andare nei forum gay a convincerli di qualcosa!
        Nel mio forum ho sanificato l’ambiente prima che diventasse un gaypride permanente (le richieste di autocensura si sprecavano), in un altro Lauder è stato bannato su richiesta di un tale che tra l’altro aveva subito da piccolo ripetute violenze da omosessuali (che vengono qui a parlarci di adozione!!) e si era veramente rotto i maroni.
        Io festeggerò il giorno in cui gli omosessualisti se ne staranno nei loro blog, che del resto non mancano, dove nessuno verrà a disturbarli.

        Piace a 1 persona

      2. Se MGTOW viene interpretato come sciopero fallisce: lo sciopero suppone che si torni indietro non appena le donne danno segni di comportarsi un meglio.
        Un esempio potrebbe essere il passaggio dei contratti prematrimoniali: uno potrebbe illudersi che risolvano qualcosa.
        Invece negli USA ci sono da decenni e i giudici li annullano quando li ritengono sfavorevoli alle donne.
        Io non sono un attivista LGBT, io sono divorziato, con figli, mi piacciono le donne ma pure le trans.
        Ma questo non mi impedisce di contrastare la minaccia che comportano per i bambini:
        https://theindependentmanitaly.wordpress.com/2019/03/09/bambino-transessuale-una-contraddizione-in-termini/
        Ma non sono una minaccia per gli adulti, la sola idea fa ridere. E’ più debole di un uomo e non ha i privilegi femminili.

        "Mi piace"

      3. Un’altra cosa, mio parere: gli incel non sono una risorsa per MGTOW, ma un’intossicazione.
        Gli incel dentro MGTOW fanno lo stesso effetto che le femministe hanno fatto alla sinistra: le femministe sono fasciste anti-maschili, come un razzista ma basate sul sesso invece che sul colore della pelle, e hanno annientato la sinistra dall’interno. Tanto che un uomo, pure operaio con pochi soldi, se ha un minimo di conoscenza della materia non può votare sinistra, tranne Marco Rizzo.
        La maggior parte degli incel vorrebbero convivere o sposarsi una MALGRADO le attuali condizioni: per questo sono celibi involontari. Altrimenti sarebbero ben felici di non avere una in casa. E’ il contrario di MGTOW, è proprio non conciliabile.
        E se gli incel avranno mai rilevanza spingeranno per la Fica di Stato: per accettare la Fica di Stato le donne vorranno ancora di più. La Fica di Stato obbligatoria e tutto il potere a lei, tranne l’obbligo per lei di dartela (poco perché non si può quantificare). l

        "Mi piace"

    3. Eric Lauder interessanti tutte ste supercazzole, per dirci cosa ? Che ti stanno sulle balle gli incel ? E come fai a frequentare ancora lidi sulla QM ? Le pagine femministe sarebbero più adatte .

      Piace a 3 people

      1. Si, sono interessanti, ma bisogna stare attenti a non farsi abbindolare in alcuni punti. MGTOW e INCEL sono facce opposte della stessa medaglia; da una parte c’è chi ha preso la pillola rossa ( MGTOW ) e va avanti per la sua strada, mentre dall’altra ci sono quelli che continuano a trangugiare la pillola blu e non vanno da punte parti. Rimangono nel loro pantano, fatto di piagnistei, commiserazioni, rivendicazioni utopiche in campo sociale. Nonostante ciò gli Incel sono una risorsa, anche se c’è da lavorarci parecchio, visto che apparterrebbero a pieno titolo alla categoria dei “cosiddetti sani” di Eric Fromm. Ripeto: fenomeno che si spiega con la definizione di nevrosi e per molti di loro andrebbe aggiunto anche l’aggettivo “ossessiva”.

        "Mi piace"

  12. Spesso – ragionando per grandi numeri – sostengo che il problema principale non sono le femministe ma le donne nel senso della natura femminile, e per questo mi sono preso anche grosse critiche pure nell’ambiente MRA, prevalentemente da antisessisti, che a volte mi sembrano femministi in incognito . Perciò sono d’accordo

    Piace a 1 persona

  13. “il problema principale non sono le femministe ma le donne nel senso della natura femminile”
    Il problema principale in realtà è che siamo profondamente incompatibili sotto tutti i punti di vista, solo che non si può dire perché se la gente comincia a capirlo i figli non li fanno più manco i cani e i gatti.
    Ma tanto, per dirla con Gioacchino Belli, “la verità è come la cacarella, alla fine esce sempre”.

    Piace a 1 persona

      1. Rispondo qui all’altro messaggio:
        Io ho la piena potestà parentale su due figli che ho avuto all’interno del matrimonio, e non ho mai avuto la potestà parentale sugli altri due figli, che ufficialmente non sono miei, ho avuto da altre donne e di cui si curano altri, coloro con cui stavano insieme quando le misi incinte. Nonostante questo con uno dei due ho un buon rapporto.
        Non si possono educare i figli con le fleshlight: le fleshlight non parlano. Ma si può regalare una fleshlight a un 17 enne che te la chiede perché si è lasciato con la ragazza con cui faceva sesso ed al momento non ne ha altre per le mani.
        Tu che dici di voler salvare l’Italia dalla sostituzione etnica quanti figli hai fatto? Zero.
        E in più scrivi nell’articolo che “la stragrande maggioranza degli uomini è condannata all’astinenza” e “persino un’obesa è inarrivabile per l’uomo medio”.
        Le conclusioni chiunque le tirerebbe: incel che si finge MGTOW, come la volpe con l’uva.

        "Mi piace"

    1. X luca
      In effetti lo penso anche io, che nelle donne c’e qualche cosa che non funziona quando devono riconoscere il vero di una cosa.
      Penso sia un problema di irrazionalita.
      Nel riconoscere delle verita oggettive fanno una fatica dell’anima (secondo me) , ma ad insistere ci si riesce almeno qualche volta.
      Il punto che rende difficili le cose e le stracomplica è il femminismo.
      Non parlo per interposta persona, ma per esperienza personale paterna.
      Il femminismo le esalta e mette in testa loro di essere superiori agli uomini (autentiche stupidaggini, considerando che l’abbondanza di risorse deriva dai millenari sforzi maschili e non certo da quelli femminili)
      Le programma contro l”uomo mettendole in contesa.
      Alla fine capiscono, ma che fatica. A causa del femminismo un padre deve fare il doppio del lavoro (è anche per questo che lo maledico).

      "Mi piace"

  14. Tanto per chiarire la mia posizione sugli incel, visto che sono titolare dell’altro blog MGTOW italiano più di un forum MGTOW in lingua inglese: essere incel E’ una vergogna. Proprio come se uno vuole guidare l’auto ma non riesce
    a imparare a guidare.
    Se un uomo vuole avere relazioni con le donne DEVE avere relazioni con le donne: proprio come se un uomo vuole guidare l’auto DEVE prendere la patente. E se non ci riesce E’ una vergogna. Non mi interessano i discorsi, io bado ai fatti: un uomo se davvero vuole qualcosa DEVE ottenerla, perlomeno se è una cosa che la stragrande maggioranza degli uomini ottiene. Se è difficile provi e riprovi e ti adatti sinché non ci riesci: se ti respingono in 10 volte, provi con altre 20, se anche quelle ti respingono provi con altre 30 e così via. TUTTI siamo incel per un periodo all’inizio, che sia a 15 o 14 o 16 anni o 17 anni: diventare adulti passa anche dall’ottenere ciò che si vuole davvero. E se sei brutto ci proverai con 1000 donne brutte: rinunciare e poi lacerarsi e struggersi NON è un’opzione.

    Cito l’automobile come esempio perché è collegata al sesso, se non ce l’hai è difficile che scopi, perlomeno a 20 anni e dintorni.

    MGTOW è come un tizio che prende le automobili in affitto o in leasing per non pagare assicurazione e bollo, oppure usa i mezzi pubblici perché li ritiene più comodi. Ma è perfettamente in grado di guidare.
    Incel è uno che vorrebbe la patente ma non ce l’ha.
    Poi c’è il caso misto, che secondo me E’ MGTOW e non c’è da vergognarsi: il tizio che prende la patente, ma dopo tot anni rinuncia sia perché usava poco l’auto sia perché non gli piaceva guidare, così ha venduto l’auto e dopo un po’ non ha più rinnovato la patente. Benissimo: è una scelta e quindi è MGTOW, è mio fratello.

    PS: io ho due auto (tre con quella aziendale) ed a una sono molto affezionato, addirittura la chiamo “mia moglie” scherzando ogni tanto.
    Però capisco benissimo chi non vuole l’auto – ho passato un periodo di oltre un anno senza alcuna auto ufficiale (l’auto vintage era stata temporaneamente intestata all’attività del mio ex-suocero per un discorso di tasse, non era ancora vintage) avendo solo quella aziendale – in effetti è una grossa soddisfazione, ti sembra di fregare il sistema e di “vivere gratis”: quando hai l’auto sotto il culo e guidi pur sapendo che non paghi assicurazione né bollo su alcuna auto è bellissimo. Se non avessi l’auto vintage a cui sono affezionato e avessi una situazione diversa dove posso spostarmi più facilmente con mezzi pubblici anch’io probabilmente, anzi sicuramente, rinuncerei a possedere un’automobile, perché in quella situazione da’ molti più vantaggi che svantaggi.
    E con le donne è lo stesso: se uno evita la convivenza per non assumersi i doveri legali (i diritti li hanno solo le donne) ma ha solo relazioni a distanza o avventure o usa solo sex toys fa benissimo in tutti e tre i casi. Chi invece si strugge perché non riesce ad andare con le donne non fa una libera scelta.
    Per essere una libera scelta uno PRIMA va con delle donne e solo DOPO decide se vale la pena o no assumersi doveri legali, quindi per me è impossibile essere MGTOW e vergine.

    Opinione numero 2: MGTOW non si attiva per salvare la società ginocentrica. MGTOW RIDE quando a Colonia 1.000 donne accusano 1.000 immigrati di molestie sessuali. E se è furbo fa notare che gli immigrati, essendo uomini, sono innocenti sino a prova contraria. Si può essere – io lo sono – contro l’immigrazione per motivi economici e/o di ordine pubblico senza dover per questo difendere le pulzelle. L’effetto di abbassamento dei salari e /o quello di aumento della criminalità generale sono motivi più che sufficienti, mentre chi parla a vanvera di stupri da parte degli immigrati è solo uno zerbino di destra, non è che essere zerbino di destra sia meglio di essere zerbino di sinistra. ANZI: è cosa per certi versi buona, almeno qualcuna impara cosa è davvero lo stupro, visto che continuano ad espanderne la definizione criminalizzando comportamenti che prima erano perfettamente legali – prendiamo il caso della Svezia: è stupro se uno non chiede permesso e ottiene esplicito, o se entrambi erano ubriachi. Bene, e se c’è una che si lamenta di uno stupro di gruppo da parte di immigrati io rido sotto i baffi e non ci credo: se ci fosse davvero il problema, serio, non si focalizzerebbero sul criminalizzare il sesso allegro tra due ubriachi – invece si sono focalizzate su quello perché problemi più grossi non esistono, e volevano maggior potere tramite la solita manipolazione sessuale.

    Opinione numero 3: MGTOW non difende le donne adulte in generale e men che mai i loro privilegi. Se le trans usano le quote rosa e fregano il posto a qualche quota rosa femmina MGTOW se la ride. Se le trans sono ammesse a competere negli sport con le donne MGTOW ride e prende i popcorn. Se le trans sono ammesse nei bagni delle donne e le donne hanno paura di essere stuprate, MGTOW da’ loro delle false accusatrici sino a prova contraria. L’ideologia trans deriva direttamente dall’idea femminista che uomini e donne sono uguali, e pertanto è una cosa che debbono sbrigarsi le donne adulte: il casino lo hanno creato loro, al solo scopo di guadagnarci. Se la sbrighino da sole, non si può rubare e poi pretendere che il derubato ti aiuti a recuperare parte della refurtiva che a sua volta ti è stata rubata da qualcun’altro.
    Qualsiasi uomo sano di mente si mette a ridere se viene a conoscenza che chi l’ha derubato è stato poi a sua volta derubato. Difendere chi ti ha derubato può avvenire solo in due casi:
    * Non sai che ti ha derubato, pensi sia un’onesta cittadina come te.
    * Sei pazzo.
    Nel primo caso si può e si dovrebbe illuminare le tenebre dell’ignoranza, nel secondo fate vobis: io i matti li tratto da matti, non li prendo seriamente. Se voi volete discutere con i matti buon divertimento e buona fortuna.

    Il GINOCENTRISMO è quando l’uomo difende le donne adulte in generale: non ha importanza se la si chiama “correttezza” o altro, è sempre azzerbinarsi e fare il cavaliere per difendere “le donne forti e indipendenti” (che però hanno bisogno di privilegi legali e quote rosa per esserlo).
    Difendere i minori è differente: i minori non sono “forti e indipendenti”, è dovere morale di ogni adulto difendere i minori, i minori sono ambosessi. Il problema delle trans minorenni non deve esistere perché non possono esistere le trans minorenni – nessuno può dare consenso libero e informato a certe procedure prima di essere maggiorenne.

    Qualsiasi altra posizione va contro la libertà personale e secondo me è il contrario di MGTOW che è una soluzione INDIVIDUALE e IMMEDIATA al problema del ginocentrismo e delle leggi e pratiche misandriche, totalmente pro-donna. Senza libertà individuale MGTOW muore.

    E in quanto a ciò che fanno gli altri uomini sessualmente la mia posizione è semplicissima e ORGOGLIOSAMENTE TOTALITARIA e LIBERTARIA, e non è una contraddizione: se uno dice “mi fa schifo” no problem, sua opinione. Una volta, due volte, ogni tanto, nessun problema. Se uno invece millanta che ciò che fanno gli altri senza coinvolgerlo lo danneggia, al chiaro scopo di limitare la libertà altrui, prende un sacco di botte: virtualmente o dal vivo – poi può chiamare la polizia postale o l’esercito della salvezza o chi cavolo vuole ma prima le prende. Un MGTOW difende la sua sovranità sopra tutto, era pure il motto del sito in lingua inglese.
    Una delle ragioni per non convivere insieme a una donna è la manipolazione e il controllo sessuale: molto spesso utilizzano il maggior desiderio maschile per assumere sempre maggior potere all’interno della coppia. Figuriamoci se un MGTOW si lascia manipolare sessualmente da un tizio che non ha neppure la fica con cui ricattarlo: è una barzelletta, è ovvio che scattano i calci in culo e ci mancherebbe che così non fosse – sarebbe una vergogna se non scattassero i calci in culo.

    "Mi piace"

    1. Questo commento “gli incel sono una vergogna” è giusto che rimanga . Al di là di tutte le tue supercazzole , due conclusioni ci sono:
      1) Non sai chi sono gli incel, e mi auguro per te che sia così
      2) Sei un femminista infiltrato, e il dubbio sta venendo da tempo a molti
      Giusto che gli incel vedano il tuo commento , per rendersi conto di come la pensi , mi chiedo a sto punto con che faccia ti presenti qui .

      Piace a 1 persona

      1. Confermo: chi si pone un obbiettivo e fallisce e rinuncia si deve vergognare.
        Tutto spiegato qui:
        https://theindependentmanitaly.wordpress.com/2020/06/27/lettere-a-timi-aridaje-con-gli-incel/
        Non sei tu che stabilisci quali commenti restano e quali no.
        Il dittatore della Repubblica di Banane per quel che mi riguarda puoi farlo nel tuo blog.
        Nel mio non si rimuove alcun commento e si risponde a tutti: pure alle femministe.
        Qui sta al titolare.

        "Mi piace"

  15. “Per essere una libera scelta uno PRIMA va con delle donne e solo DOPO decide se vale la pena o no assumersi doveri legali”
    Una cosa mi sentirei di aggiungerla.
    Quando, tanti anni fa, mi tolsero l’appendicite, in ospedale mi fecero firmare un consenso informato.
    Ma me lo hanno fatto firmare PRIMA dell’intervento, non DOPO.
    Il motivo direi che è ovvio.
    Per quanto riguarda il rapporto uomo donna, dovrebbe essere la stessa cosa: il problema è proprio che così non è.
    Gli uomini finiscono nelle mani di arpie che li lasciano col culo per terra proprio perché la maggior parte di essi NON HA IDEA dei rischi che corre, a causa del fatto di non essere correttamentente informata.
    Per scegliere liberamente, uno, prima di tutto, dovrebbe sapere COME STANNO LE COSE.
    A quel punto e SOLO A QUEL PUNTO, uno ha tutti gli elementi e sta a lui decidere se fare la prova o no.
    Altrimenti è una trappola.

    "Mi piace"

    1. Gli uomini col matrimonio e – sottolineo – anche con la convivenza si assumono impegni che non sanno di prendere.
      Anche solo convivere con una donna è come firmare un contratto con pagine di clausole scritte in piccolo che non legge mai nessuno. Perché tanto, pensa, non capiterà mai di finire in tribunale. A questo stiamo cercando di porre rimedio informando gli uomini sui rischi di matrimonio e convivenza con guide, che tengono anche conto del parere di avvocati oltre che di chi ci è già passato:
      https://www.coscienzamaschile.com/index.php/board,4.0.html

      Piace a 1 persona

    2. Le guide sulle trappole di matrimonio e convivenza che ti consiglia Forum Coscienza Maschile sono ottime, consiglio di seguirle. Non sono ironico: su questo ha ragione, pienamente. Io vado giù pesante e senza filtri ma i pregi li riconosco.
      Sul mio blog ci sono articoli più generici, ma c’è anche un interessante esame del numero di matrimoni che falliscono
      https://theindependentmanitaly.wordpress.com/2019/10/07/quale-e-la-vera-percentuale-di-contratti-di-matrimonio-che-finiscono-male-in-italia/

      Comunque sia “per PRIMA vai con una donna” io intendo avere alcune relazioni senza impegno, anche lunghe, possibilmente evitare pure la convivenza. Mica di firmare contratto di matrimonio.

      "Mi piace"

      1. Tu che sostieni che il MGTOW se la ride per quanto succede nella società di oggi dovendo pensare solo a tutelare se stesso e che il MGTOW comunque non è colui che si preclude relazioni con donne , basta che queste non portino a matrimoni o convivenza (forse ignorando che se si continua in questo modo noi uomini rischiamo grosso in termini di false accuse e ricatti anche con una che frequentiamo da poco) dimmi: cosa faresti se la situazione degenerasse e arrivassimo direttamente all’esproprio dei nostri beni e ai campi di sterminio per gli uomini, soprattutto se occidentali? Non credi che i segnali odierni siano preoccupanti in questo senso e che anche noi dovremmo incominciare a entrare nell’ordine di idee di intervenire in una qualche maniera per evitare la materialiizzazione di incubi distopici?

        "Mi piace"

      2. Si, certo che ci sono segnali preoccupanti ma non certo roba da “esproprio dei beni e campi di concentramento per gli uomini”, il punto di rottura si raggiungerà molto prima.
        Secondo me è essenziale non cadere nella trappola “gli uomini debbono salvare la società e le donne” perché è proprio quello che cercano: che gli risolviamo i problemi senza che ce lo abbiano chiesto, così poi non debbono neppure ringraziarci. Bisogna invece che lasciamo che i problemi che loro stesse hanno creato le colpiscano, e forte.

        Negli USA c’è già il nomignolo “Karen” per le donne bianche e si moltiplicano gli episodi di neri, specie donne nere, che pestano le donne bianche di santa ragione: pare succeda più contro le donne bianche che contro gli uomini bianchi, il perché è chiaro, sono prede più deboli per gli uomini neri e sono le uniche prede possibili per le donne nere.
        Abbiamo l’istinto di proteggere le “nostre” donne, questo è naturale, ma è sbagliato in questo momento: non sono le “nostre” donne, lasciamo che accada.
        Questa è la mia idea, non vuole essere una verità assoluta, posso sbagliarmi, mica sono infallibile. Ma io non intendo muovere un dito per proteggerle.

        "Mi piace"

      3. Precisamente, è anche la linea del mio forum. Ci stano togliendo libertà e autonomia economica pezzo per pezzo, inoltre con le bolle speculative che incombono questo modello di consumo non potrà andare avanti a lungo.
        Tra poco potrebbero adottare anche da noi il credito sociale, come già in Cina: se non hai 1000 amici che ti danno 5 stelle, se pensi male del governo, di Bruxelles e ovviamente delle donne e degli LGBT (DDL Boldrini in arrivo!) potranno restringere la tua libertà di viaggiare, lavorare e avere una casa. Tanto per cominciare.
        Dei “campi di sterminio” ho già detto in questo forum, ne ha parlato Jacques Attali che decide chi deve diventare presidente in Francia: “Macchine per uccidere i non produttivi saranno la norma del futuro”. Del resto già in Svezia non curano più gratis dopo i 68 anni.
        Quindi a meno di non avere la fortuna di vivere su un’isola in mezzo all’oceano, qualcosa si deve fare. Il potere ha bisogno di renderci passivi e fatalisti, e lo fa in mille modi, come l’inane gioco elettorale e film appositamente girati allo scopo (fonte: Eric McLuhan).
        Il Rapporto sulla Governabilità delle Democrazie pubblicato fra i documenti della Trilaterale (Triangle Papers, New York University Press) a pagina 114 dice: “Il funzionamento efficace di un sistema democratico richiede una qualche misura di apatia e non-coinvolgimento da parte di individui e gruppi”.

        "Mi piace"

  16. @ilcontedilautreamont

    “MGTOW e INCEL sono facce opposte della stessa medaglia; da una parte c’è chi ha preso la pillola rossa ( MGTOW ) e va avanti per la sua strada, mentre dall’altra ci sono quelli che continuano a trangugiare la pillola blu e non vanno da punte parti. Rimangono nel loro pantano, fatto di piagnistei, commiserazioni, rivendicazioni utopiche in campo sociale. Nonostante ciò gli Incel sono una risorsa, anche se c’è da lavorarci parecchio, visto che apparterrebbero a pieno titolo alla categoria dei “cosiddetti sani” di Eric Fromm. Ripeto: fenomeno che si spiega con la definizione di nevrosi e per molti di loro andrebbe aggiunto anche l’aggettivo “ossessiva”.”

    Chiaro che MGTOW e Incel esistono per la medesima ragione, quello che cambia è la percezione di quello che accade intorno a loro, la presa di coscienza, e il tipo di reazione. Anche gli MRA esistono per la medesima ragione e la loro reazione è ancora differente. Persino i Men’s Lib ovvero la versione femminista degli MRA esistono per la medesima ragione e hanno una reazione ancora differente.
    Nel caso dei Men’s Lib la colpa della discriminazione legale contro gli uomini è del patriarcato, ovvero gli uomini si discriminerebbero da soli (che è come dire che gli schiavisti del sud facevano leggi pro-schiavi e anti-bianchi: da malati di mente irrecuperabili) – è ovvio che gente simile è dannosa, anche se si dicono “pro-diritti maschili”.

    In ogni caso io non accetto che si faccia passare come MGTOW delle iperboli avulse dalla realtà tipo “la stragrande maggioranza degli uomini sono condannati all’astinenza” e “persino un’obesa è fuori portata per l’uomo medio”: sono affermazioni con un fondo di verità ma gonfiate a dismisura per far pensare agli incel che quasi tutti hanno i loro stessi problemi.
    Non attaccare gli incel non significa accettare e fare proprie simili affermazioni: non è che uno per non avercela con gli incel non può criticare quello che dicono, specie quando è palesemente falso come in questo caso.
    Un’affermazione veritiera sarebbe:
    “Per gli uomini fare sesso è sempre stato più difficile che per le donne, ed in seguito del successo del femminismo il gap si è allargato ulteriormente, condannando all’astinenza più uomini.”
    Questo è sacrosanto, provato dai dati: la percentuale di uomini tra i 18 e i 24 anni che non hanno fatto sesso negli ultimi 12 mesi è salita dal 18-19% del 2000 al 29-31% del 2018, sia negli USA che in Svezia – studi seri su numero statisticamente molto rilevante di soggetti.
    Però tra i 25 e i 34 anni è solo il 15% nel 2018, era il 7% nel 2000 – e in questo caso l’incremento c’è pure tra le donne, che passano dal 7% al 12-13%.

    Quindi gli Incel non sono MGTOW: l’inceldom è una sofferenza maschile, un problema causato in parte dal femminismo e in parte dalla natura stessa della dinamica sessuale. MGTOW è una filosofia che comporta una scelta di vita che da’ benefici tangibili e immediati – non a caso tantissimi, forse la maggioranza, MGTOW sono divorziati e il loro discorso è in pratica “col cavolo che mi risposo, è un contratto capestro che porta zero vantaggi e solo problemi”: seuno non intende rimettersi una donna in casa per svariati motivi non ha nulla a che fare con “uomini condannati all’astinenza per i quali anche le obese sono irraggiungibili” – è solo un modo per fare passare come preziose e importanti le donne e quindi involontariamente suggerire che ci sono buone ragioni per mettersele in casa, visto che sono così “difficili” da ottenere.
    E’ una roba che fa sorridere, mi viene in mente questo episodio: MGTOW da anni, modalità monk da tipo 2-3 anni, dopo un bel po’ di tempo che non lo fa logga nel sito, ci sono tre-quattro incel che dicono di essere MGTOW e parlano di quanto sia impossibile avere una qualsiasi donna. Il tizio è alticcio e in fase un po’ paranoica, si spaventa, si veste, prende l’auto e va in un bar.
    Il giorno dopo posta “brutti bastardi, ma che balle raccontate? Ieri notte ho provato con tre cessi e preso il numero di telefono di due…ma chi le vuole? Adesso che faccio se le incontro per strada?”. Poi chiaro che l’incel in questi casi tergiversa e risponde che delle cinquantenni sovrappeso non valgono niente sessualmente, ed è pure vero, salvo che appunto insisteva “anche un’obesa è fuori portata per l’uomo medio” abbastanza da far venire le paranoie a quello in un momento che era alticcio che ha creduto che fosse avvenuta chissà quale rivoluzione negli ultimi due anni.

    "Mi piace"

  17. “Comunque sia “per PRIMA vai con una donna” io intendo avere alcune relazioni senza impegno, anche lunghe, possibilmente evitare pure la convivenza. Mica di firmare contratto di matrimonio”
    Cambia poco o niente.
    Se vuole fotterti estorcendoti con l’inganno la paternità di un figlio da te non voluto lo fa pure se te la scopi e basta.
    Almeno metà dei figli nasce in quella maniera lì, estorcendo con l’inganno ad un uomo una paternità da lui non voluta, questo lo so per certo perché oggi molti, se uno ci parla, dopo un po’ ste cose te le dicono.
    QUESTE sono le cose delle quali gli uomini, i quali, stupidamente, nonostante tutto, ancora di loro si fidano, andrebbero informati.

    "Mi piace"

    1. Se hai dati ufficiali sul fatto che la metà dei figli nasce da tradimenti li pubblico sul forum. A me risulta che il 10% dei figli nasce da relazioni extraconiugali in Italia e Francia. Nel caso dei terzi figli la percentuale sale al 25%. In Francia il test di paternità è stato vietato per ragioni di **ordine pubblico** altrimenti scoppierebbe la rivoluzione francese.

      "Mi piace"

      1. Non si riferisce a quello, parla di donne che si fanno mettere incinte dal partner ma forzandolo a metterle incinte. A naso direi che sono di più dei tradimenti, ma non possiamo sapere quante sono, analisi non le ha mai fatte nessuno anche perché è molto difficile farle.

        Visto questa?

        https://allafrica.com/stories/201904270063.html

        In Nigeria è addirittura il 30% che nasce da relazioni extraconiugali.

        "Mi piace"

    2. A gonfiare le cose si rischia di passare dalla parte del torto, un conto è la prudenza un altro la paranoia:

      * Se utilizzi il condom diventa molto difficile che possa fregarti.
      * Se non sei il non plus ultra per lei difficilmente le verrà in mente di provare a fregarti – considera che per incastrare uno non basta farsi mettere incinta, bisogna pure partorire e tenersi il figlio.
      * Statistiche sulla paternità non voluta non ce ne sono, non possiamo sapere quanti casi sono. Secondo me, a naso, sono TANTI anche se non ho idea se siano il 20% o il 30% o la maggioranza, inoltre per come la vedo io nella maggior parte dei casi è più lei che fa pressioni psicologiche anche a livello di ricatto piuttosto che inganno tipo dire “prendo la pillola” quando non è vero – anche perché se una prendesse la pillola e resta incinta lo stesso ci sarebbero rischi di malformazione del feto.

      Le pressioni psicologiche, i ricattucci, sono male, ma possono funzionare solo se uno non è smaliziato e/o manca di attributi: mi dispiace che uno sia un coglione che si interessa solo di pallone e non legge né questo blog, né Stalker Sarai Tu, né il mio blog, né Forum Coscienza Maschile, né Antisessismo, né Rino Della Vecchia: LI CITO TUTTI anche se siamo più spesso in guerra tra di noi che d’accordo, perché su questo specifico punto chiunque tra noi è come il santo che ti salva dalle acque. Ma se uno è così scemo da disinteressarsi di tutti, allora mi dispiace, ma sino a un certo punto. Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

      Però stiamo tirando a indovinare, statistiche non ce ne sono.

      "Mi piace"

      1. Io ne conosco personalmente almeno 4 o 5 che il figlio lo hanno avuto perché lei si è “dimenticata” la pillola.
        Gli dicono che la prendono, così loro il profilattico non lo usano, si fidano (la fiducia del partner sono brave a ottenerla), poi loro non la prendono e il gioco è fatto.
        “As simple as that”.

        "Mi piace"

      2. Un mio carissimo amico è caduto in questa medesima trappola. Per anni tenuto a scaldare la panchina è stato infine mandato in campo per giocare gli ultimi scampoli di partita di una over 35enne a cui era venuta una tremenda voglia di avere dei figli. La cosa più incredibile è che lui non si è nemmeno reso ancora conto di essere stato scelto come ripiego.

        "Mi piace"

      3. Io un paio, ma non funziona sempre bene: se una è sotto la pillola e ne dimentica una si rischiano malformazioni del feto, la pillola non è uno scherzo.
        Delle due che conosco una è riuscita a fregarlo, l’altra no.

        "Mi piace"

      4. @Ericlauder
        Ma mi sa che queste di cui parlano manco l’hanno mai vista la pillola, facevano solo finta di prenderla; non che la prendessero e ne abbiano saltata una “per sbaglio”.

        "Mi piace"

      5. Certo che non la prendono mai, ma se uno è furbo mangia la foglia: chi cavolo è che prende tutte le pillole saltandone una o due e poi a cuor leggero pur essendosi impasticcata fa un bambino?

        Sai che la Cassazione ha stabilito che se lei mente sulla pillola lui si arrangia e non ha diritto a risarcimenti o similari?
        Eppure tecnicamente potrebbe essere stupro: sarà da ridere non appena (i altri paesi è già successo) lui ha un rapporto con lei dicendole che ha il preservativo invece non è vero, poi lei lo denuncia per stupro e ovviamente la Cassazione lo condanna.
        La parte buffa è che probabilmente gli avvocati di lui non citeranno la sentenza ove si afferma che lei è autorizzata a mentire sulla pillola ed è tutto okay.

        "Mi piace"

      6. Controllato, infatti ci sono già settimanali femminili e siti femministi italiani che dicono che togliersi il preservativo durante il rapporto senza il consenso di lei è stupro e la legge deve dirlo chiaramente… 😀 oltre a esserlo già sia in UK che in Svezia che in Svizzera.
        Potrebbe anche stare bene, ma solo se quella che mente su pillola o spirale fosse anch’essa condannata per stupro, invece la Cassazione ha già detto che è tutto a posto.
        Come vedi la forza fisica non c’entra, si tratta solo di inganno in entrambi i casi. Eppure il doppio standard resta.
        Proprio perché la donna è ritenuta più preziosa e meno vogliosa rispetto all’uomo, anche dalle femministe e dalle donne stesse, oltre che dai giudici e dai media. Ovvero da tutti.

        "Mi piace"

    3. Alcune sono furbissime, ti hanno messo le corna e hanno paura di essere rimaste incinta, anzi ne sono certe.
      Cosi ti stmolano ad avere rapporti con urgenza.
      Dopo il rapporto ti accorgi che il preservatixo perdeva (bucato con uno spillo) .
      Cosi sei preparato ad accettare il figlio che poi puntualmente arriva e se non sei abituato a riflettere ti esalti pensando di essere seminetor.
      Solo la vasectomia da la certezza.
      Ancor meglio bisogna farla senza durglielo, cosi se ti frega la sme…
      Poi invece se ci sei cascato per inesperienza, puoi o accettarlo comunque come se fosse tuo o rifiutarlo (test dna e causa legale).
      Ma oltre certi limiti di seghe mentali, scopxxx è piu complicato di una partita a scacchi.
      L’uomo è sempre la parte debole.

      "Mi piace"

      1. @Ericlauder
        È un doppio standard assurdo, mentire sulla pillola è gravissimo.

        @Numbermanxy
        In caso di rottura di preservativo (vera o provocata che sia) in teoria si dovrebbe ricorrere alla pillola del giorno dopo, visto che se la coppia stava usando il preservativo si suppone che un figlio non fosse in questione. Bisognerebbe essere chiari fin da prima di ogni rapporto su come comportarsi in questi sfortunati casi, per cui mi chiedo, una che vuole fregarti come si comporterebbe a quel punto? D’improvviso diventa contraria alla contraccezione d’emergenza? Oppure finge di assumerla e poi dichiara che “non ha funzionato”? (raramente, ma capita…)

        "Mi piace"

  18. X chiara
    Vi sono situazioni grigie.
    In una coppia stabile possono succedere periodi dove non c’e il sole, ma nemmeno la pioggia e i presupposti non escludono comunque la gravidanza.
    Il problema risiede nel fatto che se in quel periodo si va a letto poco perche si è litigato ( esempio un mese di non..) e la tua ex si é divertita con altri anche solo per vendicarsi e succede che la vendetta non è di quelle senza “conseguenze”, ebbene volendo la ex puo mettere in scena l’urgenza di.. + il preservativo bucato e ti ha fregato e non è fantascienza.

    "Mi piace"

      1. Esatto. La ex vuole prima di tutto non essere scoperta, perche la cosa si viene a sapere nell’ambito familiare (i parenti in certe famiglie all’antica possono essere poco tolleranti) e poi acquisire il mantenimento.

        "Mi piace"

    1. Ah ma per me dovrebbe esserci il test del DNA automatico per tutti alla nascita del bambino, voglio vedere quante continuerebbero a fare “vendette sprovvedute”. Se fosse un costo sostenibile per lo Stato, non sarebbe difficile introdurre quest’obbligo: servirebbe in primis agli ospedali per scongiurare i pur rari casi di sostituzione di neonati, e facendolo passare come pratica di default nessuno avrebbe da lamentarsene.

      "Mi piace"

      1. X chiara
        Ma in un paese governato da loggie femministe, che non accetta nemmeno i rapporti prematrimoniali (per quello che poi servono in usa), mi parli di test DNA?
        Sarebbe come dichiarare che tutte le.. Sono delle potenziali….
        Nel paese della cristianita?

        "Mi piace"

      2. Non è necessario aspettare le calende greche per una legge. Il test del DNA si può effettuare privatamente con modica spesa. Se negativo si può adire il giudice per disconoscere la paternità, purché la domanda sia presentata tempestivamente.

        Piace a 1 persona

  19. Poiché per l’ennesima volta si chiamano in causa a sproposito gli Incel, pubblico qui un commento dell’amministratore del loro forum che non è apparso per problemi di filtro.
    Anche lui evidenzia il fatto che si attribuiscono ad altri idee e posizioni di pura invenzione, spesso senza contraddittorio per via di strumentale censura, secondo una prassi del mondo LGBT che ama millantare ed esibirsi alla ricerca di attenzioni e che ormai ci ritroviamo ovunque, dalla TV agli spazi maschili.
    Dal commento si evince come la differenza tra Incel ed MGTOW risieda nel fatto che i primi non hanno mai avuto una storia con una donna, cosa di cui non c’è davvero da vergognarsi stanti gli attuali squilibri nei rapporti tra i sessi. Per il resto, aderiscono anche loro alla filosofia MGTOW: no al matrimonio e alla convivenza, almeno a queste condizioni. Buona lettura:

    Rispondo (con poca voglia in realtà), come admin del Forum degli Incel ad Eric Lauder, a cui avevo già replicato nella pagina di Stasi e che continua ad attribuire agli Incel posizioni e idee di sua invenzione.
    Tanto per dirne una: “La maggior parte degli Incel vorrebbero convivere o sposarsi MALGRADO le attuali condizioni”.
    Falsissimo, nel nostro forum, dal primo all’ultimo post, non c’è nulla a conferma di ciò, nulla.
    E’ un forum di uomini che non devono il mantenimento a nessuna, che non hanno matrimoni alle spalle, che rivendicano chiaramente che a queste condizioni sposarsi è assolutamente controproducente.
    Quanto al fatto che gli Incel si lamentino e basta… chi è che ha un blog con migliaia di like? Il Redpillatore.
    Chi è che ha rilasciato interviste (disponibili su YouTube, sul canale di Marco Crepaldi e su quello di SST), che ha ribattuto colpo su colpo alle varie pagine femministe?
    Io (le interviste) e i ragazzi del forum con la stesura di articoli di risposta, etc.
    Francamente sono stanco di ribattere a questo signor Nessuno: quando e se (credo mai) riuscirà a produrre la metà dell’attivismo e dei numeri che produciamo noi, dei veri contenuti, ne riparliamo (quindi mai, visto che è un povero pazzo che parla allo specchio).

    Qui i link al forum che amministro insieme ad altri:
    https://ilforumdegliincel.forumfree.it/?t=76938288
    https://ilforumdegliincel.forumfree.it/?t=77736026

    "Mi piace"

  20. Poiché per l’ennesima volta si chiamano in causa a sproposito gli Incel, pubblico qui un commento dell’amministratore del loro forum che non è apparso per problemi di filtro.
    Anche lui evidenzia il fatto che si attribuiscono ad altri idee e posizioni di pura invenzione, spesso senza contraddittorio per via di strumentale censura, secondo una prassi del mondo LGBT che ama millantare ed esibirsi alla ricerca di attenzioni e che ormai ci ritroviamo ovunque, dalla TV agli spazi maschili.
    Dal commento si evince come la differenza tra Incel ed MGTOW risieda nel fatto che i primi non hanno mai avuto una storia con una donna, cosa di cui non c’è davvero da vergognarsi stanti gli attuali squilibri nei rapporti tra i sessi. Per il resto, aderiscono anche loro alla filosofia MGTOW: no al matrimonio e alla convivenza, almeno a queste condizioni. Buona lettura:

    Rispondo (con poca voglia in realtà), come admin del Forum degli Incel ad Eric Lauder, a cui avevo già replicato nella pagina di Stasi e che continua ad attribuire agli Incel posizioni e idee di sua invenzione.
    Tanto per dirne una: “La maggior parte degli Incel vorrebbero convivere o sposarsi MALGRADO le attuali condizioni”.
    Falsissimo, nel nostro forum, dal primo all’ultimo post, non c’è nulla a conferma di ciò, nulla.
    E’ un forum di uomini che non devono il mantenimento a nessuna, che non hanno matrimoni alle spalle, che rivendicano chiaramente che a queste condizioni sposarsi è assolutamente controproducente.
    Quanto al fatto che gli Incel si lamentino e basta… chi è che ha un blog con migliaia di like? Il Redpillatore.
    Chi è che ha rilasciato interviste (disponibili su YouTube, sul canale di Marco Crepaldi e su quello di SST), che ha ribattuto colpo su colpo alle varie pagine femministe?
    Io (le interviste) e i ragazzi del forum con la stesura di articoli di risposta, etc.
    Francamente sono stanco di ribattere a questo signor Nessuno: quando e se (credo mai) riuscirà a produrre la metà dell’attivismo e dei numeri che produciamo noi, dei veri contenuti, ne riparliamo (quindi mai, visto che è un povero pazzo che parla allo specchio).

    Qui i link al forum che amministro insieme ad altri:
    https://ilforumdegliincel.forumfree.it/?t=76938288
    https://ilforumdegliincel.forumfree.it/?t=77736026

    Piace a 1 persona

      1. xEric Lauder
        Hai perfettamente ragione a criticare gli Incel. E’ non è soltanto una questione epistemologica, visto che in tal caso dovrebbero chiamarsi Volcel. Sembra la vecchia storiella della volpe con l’uva…non ci arrivano? Allora ecco che le donne improvvisamente non interessano più come relazione. Quindi allora di che si lamentano? Ma ovviamente che sono brutti, non ricchi e privi di uno status di prestigio, praticamente vittime della feroce teoria LMS che li ha tenuti in astinenza tutti questi anni. E non si rendono conto nemmeno di quanto sono ridicoli nel parlarne, né intravedono la contraddizione che si cela dietro. La cosiddetta teoria LMS ha solo una qualche attendibilità per quanto riguarda il matrimonio e ribadisco QUALCHE, perché di fatto, nella legge dei grandi numeri, molte donne sono costrette a sposarsi con i beta-providers e non con maschi alfa ( che qualcuno ha stimato al 20% della popolazione maschile ). Ma ecco appunto la contraddizione: loro, gli Incel, sostengono a parole di detestare convivenze e matrimonio, per cui come fanno a citare la teoria LMS come la causa di fallimento nei rapporti con l’altro sesso. Qualcuno ha il coraggio barbaro di affermare, per esempio, che a 14 anni una ragazza è disposta a pomiciare con un ragazzo, solo dopo aver visto il suo conto in banca o cosa fa il papi per campare? E non è che la cosa migliori con il crescere. Spesso dietro il termine tecnico di “sveltina” si cela l’avventura amorosa di casanoveggiante memoria, dove non entrano in gioco i soldi, la bellezza o il prestigio, ma la capacità di un uomo nel creare emozioni. Che oggi pare sia appannaggio di formidabili tamarri. Lo ripeto: questi sono soggetti da psicanalisi. Basta farsi un giro nei vari forum dei brutti e vedere la scarsa capacità argomentativa dei suddetti. Ma a riprova del nove, se loro non sono altro che MGTOW dovrebbero presentarsi come tali e non come Incel. Aver avuto 1-2-10-100 donne nella vita cambierebbe qualcosa per un MGTOW? Assolutamente nulla. Quel che ci caratterizza è “andare per la nostra strada”. PUNTO! Il numero delle donne sono dettagli che non entrano nella definizione del movimento.

        "Mi piace"

      2. A me non frega niente di criticare gli incel, anzi, non mi sembra il caso di accanirsi sui più sfortunati, non l’ho mai fatto neanche quando andavo a scuola.

        Ma è ESSENZIALE che non si facciano passare contenuti incel per MGTOW: “oggi anche una obesa è fuori della portata dell’uomo medio” è un’affermazione incel, così come “la maggior parte degli uomini sono condannati all’astinenza”. Sono enormi esagerazioni, fuori dalla realtà, che gli incel si raccontano tra loro per rendere più tollerabile la loro condizione.

        Inoltre quando io parlo di incel mi riferisco ai celibi involontari in generale, non a “Il Forum degli Incel” che è solo un forum, dove tra l’altro pare che ci sia anche gente che non è incel (alcuni si dicono celibi VOLONTARI).
        Io non ho alcun problema a riconoscere la validità di una parte dell’attivismo che fanno, cosa che ho scoperto appena 2 giorni fa:
        https://theindependentmanitaly.wordpress.com/2020/07/12/il-forum-degli-incel/

        Resta il fatto, a prescindere dall’attività di un forum italiano, che gli incel in generale non sono compatibili con MGTOW: la maggior parte degli incel è gente che ha il mito delle relazioni fisse (ovvero l’esatto opposto di MGTOW) e che molto probabilmente nel momento in cui una donna – anche bruttina – dovesse dargliela diverrebbero istantaneamente femministi.

        Aver avuto un po’ di esperienze a mio parere è importante: capisci quanto sei fortunato a poter vivere da solo. Ci sono cose che è difficile spiegare, o anche credere se non le hai vissute, e devi averle vissute più volte con donne differenti per rilevare un pattern comune a tutte.

        "Mi piace"

  21. “Ci sono cose che è difficile spiegare, o anche credere se non le hai vissute, e devi averle vissute più volte con donne differenti per rilevare un pattern comune a tutte”
    è anche vero, tuttavia, gli antichi, dicevano:
    “Errare humanum est, perseverare autem diabolicum”
    .. e avevano ragione.
    Non è che bisogna necessariamente arrivare a capire certe cose a 50 anni suonati dopo una sfilza di inculate lunga un chilometro una peggio dell’altra: io ad esempio, ci sono arrivato che non ne avevo nemmeno 30, dopo aver cominciato ad intuire come stavano le cose attorno ai 20 ed essermi regolato di conseguenza (la relazione più lunga che ho avuto nella vita è durata 4 mesi a rate di 2 ore settimanali, la classica trombamica per capirci)

    Piace a 1 persona

    1. Guarda che per vedere il pattern mica serve prendere solo delle inculate: il pattern si vede anche nelle esperienze positive, è proprio quello il bello. Nessuna esperienza è positiva o negativa al 100%, il punto è che anche in quelle nettamente positive vedi delle comunanze con quelle negative. E se capisci che proprio quelle cose sono “casualmente” quelle in cui la legge e la società danno sempre ragione alle donne, il gioco è fatto.

      "Mi piace"

      1. Ah, tu non critichi gli Incel? Eccoti una rinfrescatina alla memoria: “Tanto per chiarire la mia posizione sugli incel, visto che sono titolare dell’altro blog MGTOW italiano più di un forum MGTOW in lingua inglese: essere incel E’ una vergogna”. Lo hai scritto tu…non è forse una critica? E poi quest’altra perla: “Se un uomo vuole avere relazioni con le donne DEVE avere relazioni con le donne: proprio come se un uomo vuole guidare l’auto DEVE prendere la patente. E se non ci riesce E’ una vergogna”. E poi la chicca nel tuo blog: “Essere incel secondo la mia opinione è un fallimento: questo non vuol dire che la persona non valga niente ma ha fallito nel raggiungere quel SUO obbiettivo. Questo è un dato di fatto. E’ il SUO obbiettivo perché è l’incel che stabilisce che il SUO obbiettivo e desiderio maggiore è avere una relazione con una donna. E’ l’incel che si adegua e introietta la pressione sociale per cui l’uomo senza una donna è uno sfigato. E’ l’incel che rinforza tale stereotipo”.

        Hai ragione, tu non critichi…usi solo l’accetta per pettinare gli Incel…che immagino saranno tutti calvi. Ma a parte ciò, come avrai capito, io sono dalla parte di chi li critica, perché gli Incel sono un problema per la società e non per il MGTOW, come dimostra il fatto che qualcuno di loro sbarella di mente e preme un grilletto.

        Piace a 1 persona

      2. Non ho scritto che non li critico, ho scritto che non mi interessa farlo, ma quando mi si stuzzica lo faccio.
        Ciò che ho scritto e che sottoscrivo, è in risposta a chi mi veniva a dire che gli incel “non vanno mai criticati, non c’è niente di male ad essere incel, non c’è niente di strano a dire che la maggior parte degli uomini sono condannati all’astinenza”.
        Io non vado a molestare i più sfortunati e cerco di non urtare la loro sensibilità, ma mi si cerca mi si trova e a quel punto parlo senza filtri.
        Nel forum MenGTOW c’è scritto chiaramente, proprio riguardo agli incel: “benvenuti se siete interessati a confrontarvi con prospettiva diversa dalla vostra, ma ricordatevi che se iniziate con la propaganda matrimonialista-ginocentrica scattano i calci nel culo. E il vittimismo non vi salverebbe: non si danno pass speciali né alla figa né a chi non riesce a prenderla”.

        "Mi piace"

      3. L’ultimo incel che è entrato nel forum ha ricevuto il benvenuto. Tipo al sesto-settimo messaggio ha scritto a Hermit che dire che si sta bene a vivere da soli è solo un cope. Hermit è uno che gode da pazzi a non avere più la moglie tra le balle, piuttosto che mettersi un’altra in casa si ammazza. E ovviamente si è incavolato parecchio.
        E’ intervenuto Tower, uno dei moderatori, che è tipo il protagonista di Un Giorno di Ordinaria Follia, ma invece che a piedi lui gira a bordo di un’auto elettrica da golf che ha fregato nel campo da golf vicino a casa sua. Ha cancellato l’account, i messaggi e gli ha pure scritto che se lo trova lo mette sotto con la macchina così pone fine alle sue sofferenze.
        Non ho problemi a trattarli con rispetto, dialogare con loro e pure a dar loro il benvenuto, sinché non provano ad imporre il loro credo in spazi MGTOW. A quel punto mi incavolo esattamente come un califfo che scopre l’ospite che si fa sua figlia – e pure la punizione è simile.

        "Mi piace"

      4. Non ho scritto che non li critico, ho scritto che non mi interessa farlo, ma quando mi si stuzzica lo faccio.
        Ciò che ho scritto e che sottoscrivo, è in risposta a chi mi veniva a dire che gli incel “non vanno mai criticati, non c’è niente di male ad essere incel, non c’è niente di strano a dire che la maggior parte degli uomini sono condannati all’astinenza”.
        Io non vado a molestare i più sfortunati e cerco di non urtare la loro sensibilità, ma mi si cerca mi si trova e a quel punto parlo senza filtri.
        Nel forum MenGTOW c’è scritto chiaramente, proprio riguardo agli incel: “benvenuti se siete interessati a confrontarvi con prospettiva diversa dalla vostra, ma ricordatevi che se iniziate con la propaganda matrimonialista-ginocentrica scattano i calci nel culo. E il vittimismo non vi salverebbe: non si danno pass speciali né alla vagina né a chi non riesce a prenderla”.

        "Mi piace"

      5. “il pattern si vede anche nelle esperienze positive”
        Le “esperienze positive” a me ricordano molto il bosone di Higgs: è dimostrato che esiste, tuttavia nessuno ne ha mai visto uno.
        Poi il discorso delle percentuali ci può stare, ma, dal mio punto di vista, se un’ inculata lo è al 99% (caso più frequente, in pratica, esclusa qualche trombata, tutto il resto), piuttosto che al 100% cambia poco o niente.

        "Mi piace"

      6. Il messaggio è partito tagliato, dicevo che dipende da cosa ti aspetti, se ti aspetti il “vissero per sempre felici e contenti” è ovvio che le esperienze positive non esistono. Se invece hai aspettative ragionevoli le esperienze positive esistono: ma appunto niente che valga la pena di fare grossi sacrifici o correre grossi rischi. Non esiste la donna da sposare, secondo me, esistono invece donne con cui puoi avere esperienze positive per tot tempo (più facile siano mesi che anni) senza prenderti alcun impegno legale, stando ognuno a casa propria, pronto a mollarla non appena inizia ad allargarsi troppo o rompere le scatole.

        "Mi piace"

  22. “se ti aspetti il “vissero per sempre felici e contenti” è ovvio che le esperienze positive non esistono”
    Questo anche nel caso in cui uno, più banalmente, si aspetti di non avere più di tante rotture di coglioni.
    Cosa che, a me, sembra un’aspettativa più che ragionevole, ma che, a quanto pare, è pura utopia, quanto meno passate le prime settimane.
    Le rotture di coglioni cominciano praticamente subito e seguono una curva esponenziale.
    Sul costo a livello economico poi stendiamo un velo pietoso che è meglio.

    "Mi piace"

    1. Sul costo a livello economico basta non essere disposti a pagare, non è che con ogni singola donna esistente al mondo devi spendere un sacco di quattrini.

      Bisogna capire secondo me che “la legge è uguale per tutti” + “non tutte le donne sono uguali”, cosa molto differente da “tutte le donne sono uguali, della legge non mi interessa”.
      Cosa voglio dire?
      Che non c’è nessuna legge che ti obbliga a sperperare quattrini nelle donne, e ci sono alcun donne con le quali non c’è bisogno di sperperare quattrini.
      AL CONTRARIO se fai entrare in ballo la legge, TUTTO è sempre uguale, A PRESCINDERE dalle qualità o difetti personali della singola donna, perché la legge (e ancora di più la sua applicazione nella pratica: ad esempio le separazioni sono molto più equilibrate sulla carta che nella vera applicazione della 54/2006) dice che il coltello dalla parte del manico ce l’ha sempre e solo lei.

      E’ per questo che il focus è su evitare impegni legali, tipo contratto di matrimonio o convivenza, poi ove non arriva la longa manus della legge ginocentrica ognuno si regola secondo le proprie attitudini, un MGTOW può andare dal monaco che si astiene totalmente da qualsiasi relazione a un quasi PUA – “quasi” perché anche se il comportamento è più un hobby che una ricerca di validazione.
      I dogmi vanno tenuti al minimo, MGTOW non è un’ideologia ma una filosofia di vita.

      "Mi piace"

      1. Dai il benvenuto agli Incel che entrano nel tuo forum per ragioni di opportunismo e marketing, salvo venire qui e sbrodolare critiche contro di loro. Fra l’altro “L’incelismo, affondamento pilotato di MGTOW” è una tua felice intuizione che se tu avessi il coraggio di portarla avanti, ingraneresti la sesta come un autotreno e passeresti sopra di loro con il radere, defigere, revellere di Giovenale. Gli Incel sono una palude di odio contro le donne che si attiva in quei momenti in cui la smettono di piangersi addosso. Non perdere tempo qui a fare ironie con chi sostiene a vario titolo le ragioni del MGTOW. Corri da loro a dire che si dovrebbero vergognare! Ma penso che dureresti meno di un gatto sull’Aurelia.

        "Mi piace"

      2. No, c’è un disclaimer ben preciso, lo si deve leggere per capirlo. Riassunto: è senz’altro molto scoraggiante per loro ma lascia una porta aperta a chi volesse imparare una prospettiva nuova.
        Che gli incel che si fingono MGTOW siano il problema N. 1 di MGTOW lo dico da 4-5 anni.

        "Mi piace"

      3. Un’altra cosa: gli incel hanno tutto il diritto ai loro spazi, e nessuno dovrebbe disturbarli lì.
        Gli incel sono il canarino nella miniera dei diritti maschili, purtroppo per loro, sono le vittime perfette per una eventuale repressione perché non hanno la minima idea di come funzionano le cose, è come se su certe cose fossero rimasti a 14-15 anni.
        Ma non è possibile salvarli se prima non vogliono salvarsi da soli, qualcuno più furbo lo farà ma la maggior parte ho paura di no.

        Inutile stare a spiegare il perché la presenza di incel che si fingono MGTOW al grido di “le donne fanno troppo sesso ma non con meeehhh!”: chi sa cosa è un monaco MGTOW e sa che in alcuni punti gli estremi si toccano, ha già capito. In questo modo tanti uomini normali equivocano e l’idea di MGTOW si diffonde meno, con enormi danni per TUTTI gli uomini, incel compresi – e questo quando MGTOW è l’UNICA cosa che ha la reale possibilità di affondare il femminismo…

        "Mi piace"

  23. Quello che io so per certo è che preferirei convivere per il resto dei miei giorni con una malattia cronica invalidante piuttosto che un solo mese della mia vita con una qualsiasi di loro.
    Sono la peggiore delle iatture immaginabili sotto tutti i punti di vista. Dio ce ne scampi sempre.

    Piace a 1 persona

    1. In effetti di fronte al giudice la mia difesa sarà: “preferisco il soggiorno con il 41-bis che passare mezza giornata con mia moglie. Salvatemi!!!”

      "Mi piace"

  24. xEric Lauder
    Che gli Incel sono un problema per il MGTOW è solo una tua opinione personale che non condivido nella maniera più assoluta. Da una parte c’è il MGTOW che dà la medicina; dall’altra parte ci sono gli INCEL che offrono la malattia a tutti gli effetti, visto che da poco sono seguiti persino da una psicologa ( alludo all’utente Tribucofora nel forum degli Incel ). Quindi pensi che i celibi guarderanno a loro piuttosto che a noi? Detto questo, basta farsi una girata da quelle parti per vedere i casi patologici che vi abbondano, tanto che la bruttezza lamentata sarebbe solo l’ultimo dei loro problemi. Parlo di disoccupati cronici, di ragazzi menati dai genitori, di portatori di handicap, sociopatici e misogeni vari. Ad ogni modo, continui a non rispondere. Se stai presagendo un pericolo, perchè non vai lì dentro a parlarci? Ah, dici che non li vuoi disturbare…che è poi come se Freud si fosse rifiutato di seguire i suoi pazienti perchè non voleva disturbare. In realtà sai benissimo che l’amministratore non è una persona democratica e aperta al dialogo e ti metterebbe alla porta in un nanosecondo. Allora facciamo così: porta una donna a Deusfur, ci si fidanza per un pò e dopo 1 anno di convivenza infernale, vedrai che come minimo cambierà il nome al suo forum.

    "Mi piace"

    1. E’ una mia opinione personale supportata da fatti, è persino ovvia se ci si pensa: circa un terzo degli utenti in un comune forum/sito MGTOW sono in realtà incel che si fingono MGTOW. La situazione è comunque migliore in alcuni posti perché di recente hanno cominciato a bannarli a vista.
      Questi utenti non sono minimamente interessati ai VANTAGGI PRATICI, IMMEDIATI e TANGIBILI che offre lo stile di vita MGTOW, un esempio su tutti: i risparmi aumentano notevolmente.
      A loro interessa unicamente esprimere la loro frustrazione perché le donne non gliela danno (vedi sopra “la maggior parte degli uomini sono condannati all’astinenza” e “persino una obesa è fuori portata per l’uomo medio”) e parlano in continuazione di una immaginaria ipersessualità femminile descrivendo donne immaginarie che vanno con tantissimi “chad”, che non si sposerebbero mai salvo se beccano un fesso con i soldi, perché amano tantissimo fare sesso – in pratica descrivono un uomo, non una donna.
      Poi ci sono gli MGTOW veri – alcuni, specie se di età avanzata, sono monaci. NON GLIENE FREGA ASSOLUTAMENTE NIENTE di avere una relazione, perché a quell’età hanno meno desiderio, perché le donne nel loro range sono post-wall e poco attraenti, perché hanno già fatto esperienze in abbondanza e conoscono benissimo le scocciature e i rischi. Però hanno in comune con gli incel / finti MGTOW una cosa: non vanno a donne. Le due estremità si toccano, come spesso accade.
      Gli uomini normali che vedono queste robe dall’esterno pensano a un branco di poveracci che fanno come la volpe con l’uva.
      Ciò non solo è imbarazzante per chi è un vero MGTOW monaco, ma ridicolizza MGTOW agli occhi del mondo esterno, questo comporta minore diffusione della filosofia perché troppi non la prendono sul serio, non la considerano una vera alternativa, e quindi impedisce un impatto sociale maggiore.
      Tutto questo per la stupida vanità e velleità di gente che vuol far finta di essere MGTOW, quando potrebbe benissimo fare l’incel nei luoghi incel, e pure dialogare con MGTOW nei loro spazi ma dicendo ONESTAMENTE che la sua non è una scelta ed è semplicemente affascinato dalla filosofia di vita MGTOW.

      Sul discorso “perché non vai nel forum degli incel”:
      PRIMO io non sono il papà o lo zio degli incel e quindi non è mio compito andare da loro a fargli delle paternali o simili, dicendo cose che la stragrande maggioranza di loro probabilmente neanche capirebbero.
      SECONDO non trovo quel tipo di forum interessante e quindi non me ne frega assolutamente niente, neanche lo conoscevo quel forum sino a 4 giorni fa.

      "Mi piace"

    2. Non sono il papà o lo zio degli incel, ho scambiato qualche opinione con Deusfur nei commenti di Stalker Sarai Tu e non mi pare per nulla interessato a capire i punti di vista altrui né ad eventuali pericoli, mi sembra che gli interessi unicamente ripetere la sua litania e sviare con affermazioni generiche ogni qualvolta si evidenzino delle contraddizioni nella sua narrativa.
      Il loro forum non mi interessa, l’ho visto per la prima volta appena 4 giorni fa perché ero incuriosito dall’affermazione di Deusfur secondo la quale farebbero anche serio attivismo maschile.

      "Mi piace"

      1. Vedi, ti ho letto diverse volte con ammirazione mentre mettevi al tappeto le femministe, per cui se intravedi nell’incelismo un serio problema per il MGTOW, dovresti avere il dovere di intervenire con lo stesso piglio dialettico. Da loro o nei tuoi blog. Poi fai come credi. Non mi sorprende che Deusfur non abbia interesse verso le tematiche MGTOW: infatti chi ne parla là dentro, ovvero in quella gabbia di matti, viene inesorabilmente bannato. Non capisco come puoi temere qualcosa da quel forum. Lo tengo d’occhio da diversi anni, con prezzemolino Deusfur che bazzicava anche da altre parti al limite della nevrosi e della paranoia. Basta leggere le presentazioni dei suoi utenti per capire che la maggior parte della gente lascia il forum dopo qualche decina di commenti, a parte quelli che entrano per il gusto sadico di prenderli in giro. Qualcun’altro si cancella e altri vengono bannati. Alla fine rimangono una ventina di utenti storici che se la suonano e se la cantano come meglio credono e ai quali si può solo augurare all’apice della cattiveria di sposarsi o di convivere con una donna. E sarebbe la punizione che si meritano, non per la loro bruttezza, ma per la loro ottusità.

        "Mi piace"

      2. Io non temo quel forum, semplicemente non mi interessa.
        Io cerco semplicemente di tenere fuori gli incel dagli spazi MGTOW: questo serve a salvare l’uomo comune, non certo MGTOW (che si sono già salvati) né gli incel (che vogliono morire) – più MGTOW viene preso sul serio (cosa impossibile se ti metti in pancia tanti incel) più uomini si salvano.
        Poi sai, mi frega sino a un certo punto: mica devo salvare il mondo.
        Il blog lo aggiorno, quando ho tempo intervengo altrove: la mia coscienza è a posto.
        Vorrà dire che se tanti uomini non prenderanno MGTOW sul serio, ne pagheranno le conseguenze. Io e mio figlio possiamo benissimo sopravvivere a questo 😀

        Piace a 1 persona

  25. Concludo la digressione sugli Incel: ecco cosa dicono di noi: https://ilforumdegliincel.forumfree.it/?t=76924245
    Riassunto: secondo i cosiddetti brutti chi si dichiara MGTOW ed è sotto la soglia della sufficienza estetica sta facendo coping. Noi non saremmo andati per la nostra strada, ma “siamo stati mandati per la nostra strada dalle donne”. Noi siamo “incels in denial” che credono che “chiamandosi fuori dal mercato riusciremo ad ottenere qualcosa, ma è un illusione”. E ancora ci accusano di aver fatto il coping del “muro”, perchè secondo loro “le donne non vanno incontro a nessun muro e possono scopare orde di uomini (tra cui Chads o Chad lites) fino a pure 60 anni e in quest epoca non vogliono nemmeno più sistemarsi e intraprendere delle LTR, possono continuare a cavalcare la giostra dei cazzi fino ai 50/60 se vogliono”.
    Ovviamente idee e opinioni approvate pienamente da prezzemolino Deusfur il quale afferma anche le seguenti parole: “Nessuno di noi sarebbe misogino se avesse un’estetica sopra la media, una vita ordinata e di conseguenza dei rapporti felici e naturali (nell’attrazione) con le donne”. Quindi non si accorge nemmeno che il suo forum fa da incubatore per i serial killer, i quali leggendolo potrebbero trovare sufficienti motivazioni per compiere il gesto decisivo.
    Domanda: serve controbattere? No. Tra poco l’accoppiata PD-5Stelle chiuderà il loro forum per legge!

    Piace a 1 persona

    1. X ilcontedilautreamont

      Ottimo riporto di un argomento in heco continuo su molti blog.
      Secondo me la vera differenza tra MGTOW e Incel è nello spessore logico congruente di quanto riusciamo a fare di noi stessi e della nostra vita.
      Un MGTOW non è preso da venti tempestosi ormonali e non perde la testa per una donna, perche lentamente ha costruito se stesso in un lento incedere.
      Un MGTOW valuta i pericoli di una LTR rispetto alle leggi e piano piano adotta una morfoligia della propria mente e del proprio credo. Il risultato è che smette di sbavare dietro alle belle donne semplicemente perche la mente di un MGTOW è mappata come quella di un pianista, che ha perso per strada l’incertezza del “tremito dello scopo”. Un MGTOW ha una cartografia precisa del comportamento femminile e piu ha a che fare con le donne e piu il suo subconscio affiora, segnalandogli ad ogni occasione quello che presupponeva sul perchè una donna si comporta in un modo piuttosto che in un altro.
      Ogni volta che una donna agisce secondo il copione per un MGTOW arriva la noia e cio per quanto bella possa essere.
      Se un MGTOW volesse ottenere rapporti sessuali di conquista basterebbe che adottasse note filosofie PUA.
      Il punto è togliere se stessi dal centro della propria vita e metterci la scopata, ne vale la pena ?
      Bisognerebbe rimappare la propria mente e dedicare notevoli energie e il tutto per dire sono un grande scop…re.
      Se un MGTOW facesse cio non sarebbe piu un MGTOW ma qualche altra cosa.
      Sono giunto a questa conclusione dalle mie personali esperienze dell’ultimo anno e mezzo.
      Non posso entrare in dettaglio, ma posso esporre la sostanza.
      Non sono certo un chad (tutt’altro) eppure ë bastato che in pubblico mostrassi carattere, perche una tizia che lavorava proprio lí mostrasse in seguito continui successivi interessi (adottando una tecnica che ho poi riscontrato su un sito femminile – prima ti sorridono “oltre modo” e poi la terza volta o poi, neanche ti salutano giocando di psicologia attendendo che sia tu a riprendere i rapporti, se poi non ci caschi li riprendono loro e infatti…) .
      In altri casi (almeno 4 o piu) ho ricevuto attenzione per delle LTR da donne in carriera (che speravano di ripiegare dal muro magari cin una convivenza o matrimonio)
      Non entro in dettaglio, ma ho conluso, che se uno volesse “darsi da fare” basterebbe curarsi oltre modo anche fisicamente, mostrare sicurezza nei rapporti interpersonali, ed ostentare benessere economico (ce sono tanti che sono in bolletta e girano col Suv).
      Ovvianente alla fine si tratta di prendere in giro le malcapitate.
      Un immenso lavoro aggiuntivo tutto a carico dell’uomo, solo per adeguarsi e sfruttare una campagna mediatica degenerativa, che esalta la donna per poi lasciargli le pive nel sacco a 40 anni a fare i conti col muro.
      Io penso invece che mi sono dissanguato economicamente per fare una famiglia e grazie alle leggi ginocentriche ero finito col sedere a bagno completamente (oltre a conseguenti problemi di salute ora attenuati).
      Se avessi voluto sco.. re soltanto, avrei potuto utilizzare diversamente quel denaro e mi “sarei divertito da pazzi”.
      Un “vero MGTOW” ha capito che in un mondo farlocco, anche se dovesse trovare una tizia di pari profondita, dovrebbe comunque prima o poi scontrarsi con le leggi, perche affinchè un rapporto duri. ci vogliono energie infinitamente superiori, Nice diceva “ció che ami ti distrugge”.
      Di solo certo è che in questo modo è la tua vita è che hai messo a girare nella roulette di questo mondo falso, mentre avresti dovuto piantarla in un vaso e curarla, esattamente come fa un MGTOW con se stesso.

      Piace a 3 people

      1. Hai centrato il punto, il vero problema non è “conquistarle” ma far durare la relazione perché la maggior parte di loro non sono pronte alle responsabilità familiari e genitoriali e vogliono solo spassarsela. Non essendo possibile far somigliare una LTR a un film romantico, si annoiano e cominciano i guai,

        Piace a 1 persona

      2. Sono perfettamente d’accordo. Fra l’altro dici di non essere esattamente un chad, ma basta “dimostrare carattere”…ecco è proprio qui il punto che sfugge a quei diversamente intelligenti che sono gli incel. Tralasciamo il modo con cui giudicano esteticamente un uomo, che immagino sarà improntato a parametri fisici completamente diversi dalle donne, ma che loro pretendono di interpretare. I suddetti diversamente intelligenti dimenticano che un uomo può avere un basso livello di L, ma alti livelli di M e S che lo pongono ugualmente in una posizione di dominanza nel mercato sessuale, per cui la loro obiezione ai MGTOW con basso livello estetico verrebbe rimossa con grande facilità. Anzi completamente azzerata se si mette in conto il “carattere”, che è un fattore assai decisivo nella scelta del partner. Loro per esempio ignorano i cosiddetti “shit test” con cui le donne mettono alla prova un uomo sotto il profilo caratteriale. Ecco, il titolare di questo forum è un genio, perchè ho letto solo qui di questa particolare attitudine femminile. I miei complimenti. Ma ritornando a noi, ciò che caratterizza un MGTOW da un incel è l’autocoscienza. Solo noi sappiamo dei rischi indotti dalle leggi anti-uomo della società ginecocentrica nelle LTR, proprio perchè ne abbiamo esperienza diretta. Che cosa sia la convivenza con una donna ne abbiamo la certezza, mentre loro sognano un mondo immaginario dove “la coppia visse felice e contenta”. E provocazione per provocazione, perchè non considerare i MGTOW come PUA in pensione? Anche perchè è assodato che coloro che non si sposano sono proprio gli uomini che hanno avuto molte relazioni, mentre i celibi volontari costituiscono una facile preda per le over 35 nel caso decidessero di metter su famiglia, facendo pagare i costi sociali proprio a loro ( a questo punto possiamo anche ridere ). L’altra verità sacrosanta, che loro fanno finta di non sapere, è che il MGTOW mira a realizzare se stesso seguendo i consigli di Tesla. Ed è anche per questo motivo che ripeto continuamente, onde evitare di non essere frainteso, che se la situazione legislativa fosse migliorata e portata ad una parità effettiva con la donna, almeno la metà dei MGTOW continuerebbe a rimanere celibe. Per gli “irriducibili” la libertà non ha prezzo.

        Piace a 1 persona

    2. Chi è sotto la soglia della sufficienza estetica ha ottime ragioni come chiunque altro per essere MGTOW, per via dei vantaggi pratici che comporta.
      Semmai ha una ragione in più per essere, specificamente, un monaco MGTOW, visto che in genere in vita sua si è fatto solo donne brutte e può ragionevolmente aspettarsi di farsi solo donne brutte.
      Ma credo possa fare qualche differenza solo da giovani: quando uno arriva sui 50 e oltre, ed il uso target tipico diventano donne over 40, in ogni caso l’attrattiva femminile si riduce, e pure il desiderio sessuale di lui.
      Quindi non vedo grossa differenza tra un 60enne che fa il monaco anche perché le 50enni non lo attizzano e un 30enne brutto che fa il monaco perché le 20-30enni a cui può aspirare non lo attizzano.

      Piace a 1 persona

      1. Perfettamente d’accordo, ma perchè non scrivere che anche i MGTOW con piena sufficienza estetica non possono essere monaci, perchè hanno perso interesse verso qualunque donna, visto il ripetersi di invarianti comportamentali, totalmente negative, indotte dal femminismo. Perchè non parlare del processo di betaizzazione del maschio alfa? Perchè non parlare dell’assoluta frivolezza consumistica della donna? Perchè non parlare dell’assolutismo egocentrico con cui loro impostano il rapporto con il partner, il quale, in qualità di uomo, è elemento sacrificabile in tutto, privo di qualsiasi potere decisionale? Perchè non parlare di fine delle amicizie, quando un uomo instaura un LTR con una donna? Ne parlava persino Giovenale nella VI satira quasi 1900 anni fa. La donna può essere bella, è tuttavia la relazione che è brutta, anzi più orrida di quanto gli Incel considerano se stessi. E qui non c’è differenza tra belli e brutti.

        Piace a 1 persona

  26. Articolo 21
    Ultimamente hanno riscontrato la malattia (la denatalità), ma non hanno centrato la cura.
    Discutono se seguire il modello alla francese o alla svedese per supportare le famiglie affinche facciano figli.
    Intanto e dai con i Tg sulla denatalita e i film sul matrimonio in TV.
    Mi chiedo in questo paese quale sia Qi di chi ha responsabilita.
    Sembra che abbiano dedotto che basta fare figli alla carlona per risollevare le sorti dell’economia e non si accorgono, che senza padri in famiglia i figli maschi escono smidollati al punto da non saper salire su una scala per cambiare una lampadina (non è un modo di dire è pura verita). Questo paese ha bisogno di una sola cosa, vrilità senza della quale non si va da nessuna parte.
    L’ISTAT dovrebbe fare una bella indagine sulla percentuale di hikkimori nelle famiglie separate.

    Piace a 3 people

    1. In queste poche righe di commento c’è un’analisi più lucida (e sconvolgente) di ore di chiacchiere politico-televisive che sono solo una facciata per nascondere non tanto incompetenza ma (questo è importante) una volontà politica esattamente opposta.
      La denatalità e la distruzione dei cittadini di domani (con separazioni, bullismo ecc,) non è un effetto collaterale ma è lo scopo preciso di una classe dirigente venduta e colpevole di alto tradimento.
      Poi quale modello francese o svedese se non ci sono neanche i soldi per i disoccupati e si destinano enormi risorse agli immigrati. E’ la distruzione metodica del popolo italiano, troppo antico e civile per non essere scomodo al globalismo apolide, a partire dagli uomini e dai padri che ne sono la spina dorsale.

      Piace a 2 people

      1. Lo penso pure io. I politici sono intelligentissimi. Non è un caso che il femminismo si stia occupando di immigrazione. E di fatto, cosa centra l’immigrazione, specie quella clandestina, con un programma di valorizzazione della donna nella società? Ma ovviamente come ultimo tassello per distruggere la società nelle modalità che hai appena esplicato. Si perseguitano con tasse e manette tutto il ceto medio, si impediscono con leggi disumane la possibilità agli italiani di costituire nuove famiglie, si importano i mandinghi dall’Africa per creare l’italiano del futuro, un meticcio apolide e disacculturato, l’ideale per essere manovrato dalla grande industria dei consumi e che gli specialisti amano chiamare con il termine “homo consumens”, mentre io sono molto più pessimista e lo denomino come l’ “informe umano”, individuo contro cui viene negata identità e appartenenza. La Beat Generation ne fece caricature 60 anni fa pubblicando il Manifesto degli Abumani, tutto incentrato sulla rappresentazione di un grassone sdraiato sul divano con la maglietta tutta pataccata con il burro di arachidi.
        Nonostante ciò…NON PREBALEBUNT. Un giorno spiegherò anche il perchè.

        Piace a 2 people

    2. Potresti sviluppare questi argomenti (cruciali) anche su Forum Coscienza Maschile e col tempo potremmo anche farne un libro a più mani perché da ogni prova, i testi dei separati (come Divorzio di Castrogiovanni e altri autori separati) sono di gran lunga i migliori nel descrivere la situazione e suggerire rimedi.

      Piace a 2 people

    3. Ma stiamo a parlare del QI di chi ha responsabilità? Io parlerei della loro malafede, lo sanno benissimo che imporre tutto questo nazifemminismo ala fine porta gli uomini a non sposarsi e a non fare figli, è uno dei motivi per cui ce ne propinano dosi da cavallo tutti i giorni sui social, sui giornali e in TV. Infatti i nostri colleghi di genere sono in gran parte dei pallonari vigliacconi e non hanno le palle per esporsi sul nazifemminismo (non lo chiameranno così ma sanno che esiste) ma sono sempre di più quelli che si rendono conto che coi politici e i magistrati nazifemministi che ci ritroviamo sposarsi o anche solo convivere equivale a giocare alla roulette russa con una pistola che ha 5 proiettili su 6 nel tamburo

      Piace a 2 people

      1. “Ma stiamo a parlare del QI di chi ha responsabilità? Io parlerei della loro malafede, lo sanno benissimo che imporre tutto questo nazifemminismo ala fine porta gli uomini a non sposarsi e a non fare figli, è uno dei motivi per cui ce ne propinano dosi da cavallo tutti i giorni”
        Esattamente, è questo che vogliono, cancellare il popolo italiano. Ma pochi lo capiscono tra gli uomini, tra le donne meglio non parlarne.
        “sposarsi o anche solo convivere equivale a giocare alla roulette russa con una pistola che ha 5 proiettili su 6 nel tamburo”
        E’ precisamente quel che ho detto tempo fa

        Piace a 1 persona

    1. Non ci nominano ma ci leggono. Si noti come l’articolo colpevolizzi, con collaudata strategia, i cittadini invece della classe dirigente (UE in testa) che li affama. Se non hai lavoro, se sei precario, è perché non sei competitivo e non ti adatti, mica è Bruxelles che ci affama con interessi bancari e la Cina che importa le nostre tecnologie ed esporta povertà.
      Può un precario pendolare metter su famiglia? Con queste donne e queste leggi?
      Naturalmente la ricetta. Si deplora un problema solo per moltiplicarlo con la solita ricetta: più femminismo, più quote rosa, più “flessibilità”, più Europa,,,

      Piace a 1 persona

      1. Patetico, come se le nascite dipendessero dai lockdown… Si parli pure di denatalità, l’essenziale è non intaccare i dogmi europeisti e neoliberisti.
        Ma molti hanno già capito, prima non arrivavano alla terza settimana, oggi neppure riescono più a mangiare. Hai voglia a escogitare lockdown, chip sottocutanei, credito sociale non puoi tener buoni tutti per sempre, quando il coperchio salta c’è poco da fare.

        Piace a 1 persona

      2. “Siamo una società a permanente bassa fecondità, 1,29 figli per donna, nonostante quasi la metà delle coppie ne vorrebbe almeno due: per ricominciare a crescere dovremmo domandarci come mai quelle coppie spesso non se la sentano di provarci. ” (Cito l’articolo di Wired linkato).
        Noi donne e uomini trentenni in coppia stabile – e siamo la maggioranza – vorremmo solo poter vivere come hanno vissuto i nostri genitori, o come vivono in Paesi europei più efficienti del nostro sul lato politiche economiche e familiari. Altro che “giostra dei maschi”. Fatevi un bagno di realtà.

        "Mi piace"

      3. Il paradiso in Terra esiste – in rete: è quello descritto da molte delle donne che bazzicano spazi maschili: tutte spose e madri esemplari, mai divorziate, leali e fedeli. Se non hanno figli la colpa è solo del governo o del cattivo tempo.
        Se ne potrebbe fare un’app, come il famoso Tamagochi, in cui ci prendiamo cura di loro in una specie di famiglia virtuale, con tanto di punteggio.

        "Mi piace"

      4. Se chiedi a mio marito perché non abbiamo ancora figli la risposta è la stessa. Siete voi a scorporare le coppie puntando la lente sulla donna quando invece una coppia affronta la vita e prende decisioni INSIEME. Per scoppiare poi c’è tempo, si spera di no, ma comunque in Italia il picco dei divorzi non è tra i trentenni ma più avanti. Quello che porto io non è un quadro irrealistico da non prendere sul serio, anche perché tu continui a definirlo “paradisiaco”, “esemplare”, quando è la banale gestione di una coppia tra alti e bassi; quando mai ho detto che tra le coppie che conosco non c’è mai uno screzio o un momento di crisi, o che le donne che conosco sono tutte sante e se qualcosa non va è colpa dell’uomo.
        Le donne cui fate riferimento voi (giostra di maschi, manipolazioni, ricatti, sanguisughe…) di sicuro non si interessano di questioni maschili e non sanno neanche che esistono siti come i vostri, ecco perché non ne vedrete mai commentare in questi spazi.

        "Mi piace"

      5. Quelle che scrivono qui, sono le giornaliste, le femministe, le “addette alle pubbliche relazioni” che devono tenere alta la traballante immagine delle donne di oggi, del mondo LGBT e dei blogger e autori di libri che appoggiano quelle strutture di potere.
        Mai ho riscontrato nel mondo reale un’inesattezza o un’esagerazione nelle situazioni descritte su MGTOW Italia, che descrive la realtà come una formula matematica. E parlando di cifre, quelle non potete camuffarle.
        Le donne “eccezionali” che scrivono in questi spazi sono vere come i personaggi di un videogioco, se così pochi uomini le hanno anche solo incontrate.

        Piace a 1 persona

      6. Non dico che le vostre esperienze siano esagerate o inesatte, sono appunto le vostre esperienze. Lo dici tu stesso: “mai ho riscontrato nella realtà…”. La vostra è la verità di una parte della realtà, forse anche in preoccupante aumento, ma non è “tutta la realtà”. In un altro commento dicevi che nei weekend non vedi mai in giro coppie coi figli: forse dipende dagli ambienti che frequenti, se andassi in montagna in queste domeniche estive (come facciamo io e i miei amici) ne vedresti non poche di famiglie con bimbi.

        "Mi piace"

  27. “Si parli pure di denatalità, l’essenziale è non intaccare i dogmi europeisti e neoliberisti”
    Quello che hanno capito è una cosa che avevo capito pure io, difatti scrivevo che sarà proprio la denatalità a far crollare tutto.
    Hanno capito che il grafico della denatalità in Italia, sui due assi cartesiani, somiglia molto più a una curva esponenziale che ad una retta.
    E manco l’immigrazione basta a tappare il buco: quelli che vengono qua, in gran parte, dopo un po’ se ne vanno, e quelli che rimangono di figli ne fanno pochi.
    Certamente il problema poggia su due pilastri: il primo è quello economico, che fa sì che moltissimi tra quelli che i figli li vogliono optino per farne solo uno, ma questo era ovvio, lo sapevano benissimo.
    Quello che probabilmente non avevano previsto è che, una quota costantemente crescente di uomini, prendesse coscienza del fatto che la cosa è sbilanciata tutta a loro sfavore, e, di conseguenza, di fare figli, non ne vogliano proprio sentir parlare.
    Per come la vedo io, saranno le due cose sommate a far saltare, nel medio termine, il banco: la gente non la convinci a procreare dandogli 4 spiccioli, ma dandogli garanzie sia dal punto di vista economico che da quello legale, garanzie che, nel sistema attuale, nessuno può dargli, anzi.
    Una società dove l’infanzia sparisce quasi del tutto nel giro di pochi anni è destinata inevitabilmente ad implodere, non fosse altro per il contraccolpo devastante che questo ha su un’economia già estremamente provata.

    Piace a 3 people

    1. Secondo me hai fatto centro soprattutto quando parli di curva esponenziale.
      Gli aiuti economici agiscono in modo lineare perche fanno rientrare in gioco proprio quelle coppie che vorrebbero, ma non possono, ma non spiegano una denatalita in aumento esponenziale.
      In matematica quando una dimostrazione presenta difficolta si procede spesso “per assurdo”.
      In questo caso basta chiedersi è mai possibile che un fenomeno mondiale come MGTOW non sia stato nominato in Italia in TV neanche una volta, una che fosse una?

      "Mi piace"

      1. C’è una serie di cose da dire al riguardo.
        I 30enni del 2020 sono i nati nel 1990, dunque da adesso i 30enni saranno i nati negli anni 90, ovvero, i figli di una generazione numericamente cospicua ma poco propensa a procreare (nel 1995 i figli per donna erano meno di adesso, 1,18, questo perché non c’erano ancora molti immigrati che fanno (o meglio facevano) più figli, dunque, una generazione numericamente esigua rispetto alle precedenti.
        Poi si tratta della prima generazione che ha visto una parte consistente dei propri genitori separarsi e/o divorziare (e di conseguenza molti padri finire nella merda dopo aver preso inculate stellari col divorzio).
        Inoltre, sono i primi che, fin da ragazzi, sono abituati a usare la rete, dunque, molti di loro, hanno avuto accesso già da giovani a una quantità di informazioni enorme, tra l’altro anche relativamente alle magagne legali e non, relative al rapporto uomo donna.
        In più, si tratta di una generazione, in rapporto a quella dei propri genitori, economicamente disastrata, falcidiata da disoccupazione, sottoccupazione, redditi di merda, ecc.
        Infine, proprio per i motivi di cui sopra, è, se non la prima, sicuramente una delle prime generazioni di italiani dal dopoguerra che ha scelto massicciamente l’emigrazione verso altri paesi.
        Per quanto riguarda MGTOW, quello che dici è ovvio: sta all’establishment come l’aglio ai vampiri.

        Piace a 1 persona

    2. Speriamo che sia così, perché questa denatalità è voluta. Non solo per far sparire la cultura italiana, ma per ridurre l’italia a una colonia di livello sudamericano, depressa economicamente e controllata da strutture malavitose: già certi quartieri di Milano e altre grandi città somigliano alle favelas, che saranno l’Italia del futuro.
      Nel frattempo Paesi come Germania, Francia, Cina e altri compreranno le nostre aziende (anche quelle agricole, come avviene in Toscana), il meglio del nostro Paese e i pochi italiani pezzenti rimasti saranno una specie di attrazione turistica, faranno le guide, gli sciuscià o emigreranno per fare i colletti bianchi alla Mercedes.
      E’ uno scenario che si sta già realizzando. Il Sudamerica viene controllato proprio con questi sistemi per mantenerlo in uno stato di depressione ed immobilismo economico, tenuto buono dalla paura inculcata da regimi autoritari (e vale anche per l’Asia).
      Quindi il problema è più complesso di come sembra e non sono sicuro che non fare figli possa risolverlo di per sé. La vera speranza, credo, è quella espressa da Enzo Pennetta: il sistema ha delle contraddizioni esterne e imploderà, possiamo lavorare sui suoi punti deboli, fare massa, farci sentire. Non puoi controllare o eliminare miliardi di persone, Gandhi ha vinto con i numeri.
      E’ anche ottima la strategia suggerita da NIck di MGTOW Italia: avere uno stile di vita minimalista, girare in bicicletta, niente lussi o svaghi costosi (cosa comunque impossibile per moìti sottoscritto incluso).
      Allo stesso tempo partecipiamo quando occorre alla vita civile, la riduzione delle nostre libertà si alimenta della nostra indifferenza.

      Piace a 1 persona

      1. Ovvio che la denatalità non è la sola magagna di un sistema siffatto.
        Semplicemente, secondo me sarà uno dei principali detonatori dell’implosione, perché va a toccare interessi anche di chi sto sistema di merda lo sostiene attivamente.
        Noi viviamo in una parte di mondo, l’eurozona, che, da anni, rappresenta il buco nero della domanda mondiale, dunque, è ovvio che si tratti di una bolla speculativa destinata a fare la fine di una supernova.
        Immagina quando, tra qualche anno, un paese tenuto in piedi a malapena dalle pensioni e dagli stipendi degli statali comincerà, per ovvi motivi, a veder calare massicciamente il gettito fiscale.
        Secondo te che cosa succederà?
        L’Holodomor o viene giù tutto?
        Per me viene giù tutto pure prima: il covid è stato semplicemente l’ultimo chiodo sulla bara di questa iattura chiamata UE.
        La fuori c’è tutto il resto del mondo che non aspetta altro che di vederla crollare, come ai tempi dell’ URSS.
        Soltanto, grazie agli incapaci che tutti conosciamo, ne verremo fuori a pezzi sotto tutti i punti di vista, né più né meno come alla fine del secondo conflitto mondiale.

        Piace a 1 persona

  28. Tanto per dirne una, sarà divertente, tra qualche anno, vedere le facce dei precari della scuola, tutti orgogliosamente piddini perché a loro hanno dato da lavoricchiare un po’, quando, viste le prime classi elementari semivuote, realizzeranno che, nel giro di poco tempo, la maggior parte di loro andrà a casa definitivamente, dato che, per riciclarli tutti come insegnanti di sostegno, dovrebbero metterne uno ad ogni alunno (cosa talmente assurda, insostenibile e ridicola da essere improponibile persino per il PD).
    Ironia della sorte, sarà proprio il feudo piddino per eccellenza, la scuola, la prima a fare le spese delle scelte scellerate degli ultimi 20/30 anni.
    Il nodo ormai sta arrivando al pettine, complici una serie di circostanze, molto più velocemente di quanto pensassero.

    Piace a 2 people

    1. Concordo, il sistema clientelare è ormai insostenibile, come ha dichiarato anni fa persino Massimo D’A.
      Credo che in questo contesto sia importantissimo non restare dispersi, seguire la filosofia MGTOW ma non un individualismo assoluto, restare in contatto, eventualmente associarsi per piccole iniziative locali, non necessariamente di protesta ma in vista della costruzione di realtà vivibili.

      Piace a 1 persona

  29. Le emissarie di Satana sono all’opera per guastare la vigna del Signore.
    Preghiera, preghiera, preghiera, orazioni a Dio, è l’unica arma che ci resta per fronteggiare le anticristo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.