Agenda 21: Tirannia Globale

Se hai trovato la strada per questo umile avamposto di verità, avrai potuto notare come la realtà che ti circonda abbia completamente perso qualsiasi rimasuglio di buon senso. Viviamo in una realtà invertita. Sopra significa sotto, sinistra uguale destra, il nero è diventato bianco. Il progetto di inversione della realtà procede spedito da anni ed è ora giunto al culmine dopo un lungo e costante lavorio ai fianchi delle società occidentali. Quasi ogni “notizia” che proviene dai media di regime è una farsa imbastita di bugie belle e buone destinate però a raggiungere le finalità delle élite che pagano profumatamente le teste parlanti perché facciano da cassa di risonanza alla loro becera propaganda basata su “problemi” totalmente creati a tavolino. In seguito, come avvoltoi, piombano in picchiata sui malcapitati che incautamente dovessero credere alle loro panzane con “soluzioni” prestabilite e pronte all’uso. La montatura del Covid-19 è qui a testimoniarlo.

Queste operazioni psicologiche militari (e la cosiddetta pandemia da Covid-19 lo è) sono progettate per creare divisione e far implodere quel che rimane delle moderne democrazie occidentali. Siamo ormai entrati nella fase finale di un piano prestabilito da tempo immemore che vorrebbe traghettarci verso un mondo post-democratico e post-industriale. Un mondo che sarà vincolato da un’economia pianificata e strettamente controllata. In sostanza, una forma di comunismo globale. La cosiddetta quarta rivoluzione industriale, fiore all’occhiello del Forum Economico Mondiale, creatura di un personaggio alquanto discutibile come Klaus Schwab.

https://www.extrasys.it/it/redblog/la-quarta-rivoluzione-industriale-spiegata-in-meno-di-10-minuti

A partire dal 1991, anno del crollo dell’ex potenza sovietica, Stati Uniti e Russia hanno radicalmente cambiato i rispettivi ruoli nel mondo. Sorprendente è il fatto come gli Stati Uniti stiano ora facendo passi concreti per imporre al resto del mondo il loro marchio di totalitarismo mentre la Russia, al contrario, stia facendo passi da gigante verso la democrazia, il nazionalismo e l’identità nazionale, un tempo valori così tanto cari ai nordamericani.

Appare ora evidente che la Guerra Fredda sia stata una lotta tra chi, per primo, avrebbe conquistato il globo e non la banale narrativa tra libertà e tirannia che i politici americani ed europei ci hanno rifilato per mezzo secolo. Gli Stati Uniti hanno sfruttato il potere del libero mercato per trarre vantaggio dalla debolezza economica del Socialismo. Una volta venuta meno la minaccia sovietica hanno messo in essere un clamoroso voltafaccia.

E’ un futuro tetro quello del Socialismo globale in salsa nordamericana, detto anche Nuovo Ordine Mondiale o New World Order (NWO). La tirannia globale verrà portata a compimento (o almeno così si augurano le élite globaliste) principalmente attraverso lo strumento di Agenda 21. Non sono in molti a conoscere la verità su cosa sia. Adottato dalle Nazioni Unite nel 1992, è un accordo su base “volontaria” (ma non lo è) per creare un mondo governato dalle élite in cui ogni cittadino è intercambiabile come una biella e altrettanto sacrificabile.

https://www.mite.gov.it/pagina/lagenda-21

C’è chi ritiene che Agenda 21 sia solo un’altra folle teoria partorita dalla mente malata di complottisti, cospirazionisti e terrapiattisti anche se ultimamente le teorie della cospirazione stanno iniziando ad avere più senso del costante ed illimitato flusso di bugie che i media di regime ci vomitano addosso tutti i giorni 24 ore al giorno.

Se ci guardiamo indietro, è evidente che la transizione da una società libera ad una governata da tiranni è iniziata cento anni fa con la creazione della Federal Reserve che ha effettivamente consegnato il potere di creare denaro ad una banca privata, come la famiglia Rothschild ben sa.

https://www.wallstreetitalia.com/trend/federal-reserve/

Nathan Rothschild (1777-1836), banchiere anglo-tedesco facente parte della seconda generazione della dinastia bancaria omonima, una volta disse: “Lasciatemi emettere e controllare il denaro di una nazione, non mi interessa scriverne le leggi”. Le regole difatti le fa chi controlla i cordoni della borsa. Se il progetto globalista avrà successo, le Costituzioni delle moderne democrazie occidentali verranno abrogate. Avrà dunque inizio un’inarrestabile discesa verso gli inferi.

L’inferno sulla Terra.

Ecco alcuni punti chiave di Agenda 21. Le sue finalità sono dichiaratamente contro la vita e contro l’umanità:
1) Fine delle sovranità nazionali;
2) Sorveglianza costante e continua di tutte le attività umane;
3) Pianificazione statale di tutte le risorse del territorio;
4) Imposizione della schiavitù;
5) Abolizione della proprietà privata;
6) Cancellazione della famiglia;
7) Figli allevati dallo Stato (niente più mamme e papà);
8) Mansioni lavorative imposte dallo Stato;
9) Limitazione della libertà di spostamento (ricorda qualcosa?);
10) Depopolamento globale di massa (miliardi di esseri umani eliminati);

Gli obiettivi di cui sopra sono l’antitesi di ciò che le democrazie occidentali dovrebbero rappresentare ed ogni legislatore che li ha sostenuti in passato e li sostiene oggi è un traditore.

Se Agenda 21 avrà successo e verrà dunque implementata vivremo in un mondo in cui l’individuo non esisterà più. Addio privacy. Addio libertà di scelta. Uomini e donne non avranno alcun controllo sulle proprie vite, giacché saremmo tutti controllati da microchip RFID, quelli che i nostri rappresentanti chiamano semiconduttori (https://www.linkiesta.it/2021/10/microchip-semi-conduttori-draghi-governo/). Quantomeno quei pochi individui che le Elite vorranno, bontà loro, mantenere in vita come schiavi. Lo Stato e gli sgherri che lo finanziano (e che si annidano quasi tutti nel mondo della finanza) avranno il controllo totale sulla popolazione. In effetti, la realizzazione di Agenda 21 potrebbe portare alla fine stessa della razza umana.

Come possiamo opporci a tutto questo? Siamo andati alla ricerca di risposte. È interessante notare come il Progetto Jeremiah (https://www.jeremiahproject.com/) propone una delle soluzioni a breve termine più praticabili. Offre una linea d’azione su tre fronti per uomini e donne risvegliati che hanno capito cosa sta per arrivarci addosso. Tale linea d’azione afferma che i risvegliati devono, in primo luogo, difendersi con la protesta, cioè con un’azione legale; secondo, fuggire se possibile e terzo, se necessario, possono usare la forza per difendersi. Il piano d’azione completo è disponibile qui:
https://www.jeremiahproject.com/new-world-order/a-christian-patriot-action-plan-to-resist-the-new-world-order/
Non dobbiamo più lasciarci dividere su questioni di razza, genere, sessualità e altre questioni create ad hoc dai pianificatori di Agenda 21 e del Nuovo Ordine Mondiale per farci combattere tra di noi mentre dietro le quinte si ingegnano per cancellare quel che resta delle libertà fondamentali dell’individuo. I controllori del mondo, i burattinai, sanno bene che il mezzo più semplice per dominare e controllare le masse è mantenerci divisi col “divide et impera“. Invece di investire ingenti somme e risorse per conquistare una società, i controllori ci mettono gli uni contro gli altri e lasciano che combattiamo tra di noi, distruggendo così la nostra unità. Un classico esempio è quello che ora sta avvenendo sotto i nostri occhi tra chi è favorevole al siero genico sperimentale, il cosiddetto vaccino, e chi assolutamente rifiuta di farselo iniettare (comunemente etichettato in modo dispregiativo come no vax).

Non dimenticate che l’unione fa la forza. Mentre il mondo si avvia verso il completo controllo elettronico degli esseri umani come nessun’altra epoca prima, vi dò alcuni consigli personali per tener botta e resistere ad oltranza:
– smettere di seguire i media di regime e altre fonti di propaganda marxista;
– spegnere la TV;
– andare alla ricerca di altri individui che la pensano come noi per creare delle piccole comunità in cui aiutarsi a vicenda;
– pensare in modo critico;
– imparare a riconoscere la dialettica hegeliana: la maggior parte dei “problemi” vengono creati affinché i burattinai possano poi imporre soluzioni precostituite alle masse, rubando loro libertà e autonomia;
– imparare a riconoscere le cosiddette false flag, che da sempre vengono utilizzate contro la gente;
– sostenere le piccole imprese piuttosto che le multinazionali;
– ritirare i soldi dalla banca: la riserva frazionaria significa che la banca dispone solo del 10% della somma di tutti i depositi dei clienti disponibile in qualsiasi momento;
– ridurre il più possibile il numero di tasse e balzelli che versi al Sistema con qualsiasi mezzo legale possibile: di solito questo equivale ad imparare a vivere con meno;
– ove possibile nutrire il corpo di cibo geneticamente non modificato e di prodotti bio;
Naturalmente, sono solo alcuni alcuni punti nella pianificazione di un movimento di resistenza non violento. La brutta notizia è che non possiamo assolutamente aspettarci nulla di buono dai nostri rappresentanti. Nessuno verrà a salvarci.

https://www.youtube.com/watch?v=l952fqqfJkU

Il miglior consiglio che posso offrire a chi si sta preparando al peggio è di optare per uno stile di vita minimalista, se ancora non lo ha fatto. Cancella i debiti e stanne alla larga. Vivi con meno. Vai a vivere in un’abitazione più piccola. Non comprare auto nuove. Preleva contanti e diversifica i tuoi investimenti, soprattutto oro e argento. Preparati al peggio perché l’attuale bolla finanziaria in cui ci troviamo è destinata ad implodere esattamente come, sin dall’avvento della Federal Reserve, è imploso tutto il resto, secondo un piano prestabilito.

Potrebbe anche essere un buon momento per lasciare l’Italia. Almeno ci darà un po’ di respiro e una zona cuscinetto in cui attendere gli sviluppi degli eventi. Ma questa è una scelta personale e spetta solo al lettore farla. Il problema è: andare dove? La migliore opzione in questo momento resta la Spagna. Almeno per quel che riguarda l’Europa Occidentale. Tutti gli altri paesi o sono già caduti in mano alla cabala globalista o cadranno a breve, a meno di una radicale inversione di rotta. Ripiegare almeno dà il tempo di riorganizzarsi e di elaborare un nuovo piano ed una nuova strategia.

Auguro buona fortuna a voi tutti. Se Dio vorrà ci ritroveremo su questo piccolo avamposto di verità in un mondo che, comunque andrà a finire, sarà radicalmente cambiato.

Ricorda che resistere al tiranno equivale ad ubbidire a Dio.

23 pensieri riguardo “Agenda 21: Tirannia Globale

  1. Articolo fantastico! Complimenti per il coraggio con cui viene spiegato il delicato momento che sta vivendo l’Occidente. Siamo passati da “uomini che vanno per la propria strada” ( Men Going To Own Way ) a quello di “uomini che vanno per il proprio mondo” ( Men Going To Own World ). Non sapevo dell’esistenza del Jeremiahproject, ma ci sono già arrivato da solo. Nel caso che qualcuno proceda a scappare da questo triste paese, suggerisco tre opzioni: Russia, Cina e Polinesia, anche se la seconda potrebbe ormai essere un rischio, visto che va a braccetto con l’America. Suggerisco di tenere d’occhio l’andamento dell’oro, perchè con ogni probabilità il denaro verrà svalutato, mentre le tasse aumenteranno. Buon Kali Yuga a tutti!

    Piace a 1 persona

  2. Articolo superlativo, finalmente uno spazio maschile che affronta temi fondamentali!
    Linko su due forum maschili e, col tuo permesso, linko e ripubblico con aggiunte sul mio blog.
    McLuhan che pure, come me, amava molto la privacy diceva che era definitivamente tramontata ma “possiamo salvare la comunità”, come dice anche l’articolo.
    Potremmo cominciare col costituire comunità noi, perché nel mondo reale di gente risvegliata ce n’è davvero poca e quella poca che c’è non si riconosce. La vera rinascita maschile partirà proprio da questo.

    Piace a 2 people

  3. concordo sulle implicazioni…
    un pò meno sulle conclusioni.

    penso da tempo che le democrazie siano schiave del consenso popolare e che questo sia
    SI’,una risorsa di felicità e indirizzo del governo…
    sul lungo termine,ma si riveli contemporaneamente un pesante limite quando il gioco si fa duro:
    in tempi di carenza di risorse,di sovra popolazione,
    di migrazioni,di cambiamenti mondiali
    e nodi che arrivano al pettine un giorno si e l’altro pure…

    le crisi sia reali,che indotte dall’esterno – da altri paesi,intendo –
    si rivelano quasi sempre
    difficilmente governabili tramite la democrazia PURA,
    che per forza di cose è un sistema statico che ha bisogno di tempo per cambiare…
    principalmente perchè prima di prendere decisioni scomode per il singolo
    ma vitali per un paese o per uno stile di vita deve avere il consenso popolare.

    la cruda e triste verità,
    è che CI VUOLE qualcuno che decida,e che non sia schiavo del consenso prima di potersi muovere:

    parlando del covid19…
    concordo con l’opinione di molti,questa crisi è esagerata e propedeutica a mettere in funzione
    una macchina medica – più o meno repressiva –
    che per svolgere il suo compito ha necessità di scavalcare molti dei vincoli che le democrazie hanno costruito nei secoli.

    ma guardiamo ANCHE l’altra faccia della medaglia,cercando di restare obiettivi:
    nel 2002 ci fu l’epidemia di SARS,fermata per un pelo grazie ad un eroico ricercatore italiano,CARLO URBANI..
    che quasi da solo identificò l’epidemia sul nascere e grazie ai suoi contatti e al suo scarso senso di disciplina NON si fece fermare dallo stato cinese,riuscendo a dare l’allarme all’oms e al mondo PRIMA che diventasse incontrollabile.
    è bene ricordare che la sars ha una mortalità di circa il 10% su persone curate efficacemente in ambiente ospedaliero NON sotto pressione:lo stesso carlo urbani ne è stato vittima…
    DOPO che la aveva identificata,e pur proteggendosi:
    cosa sarebbe successo se si fosse diffusa come oggi il covid19?

    nella sola europa parleremmo di almeno 50 milioni di morti diretti,più almeno il doppio di indiretti per il crollo totale del sistema sanitario.

    in questo momento…
    proprio mentre scrivo queste righe,
    qui nel veronese abbiamo l’epicentro dell’influenza aviaria italiana,con più di sessanta allevamenti contagiati su 102 in tutta italia…
    in concomitanza con la quarta ondata di covid19 e in contemporanea con l’epidemia stagionale di influenza comune:
    tutte e tre corona virus,tutti e tre caratterizzati da una facile ibridazione tra loro
    e da una elevata trasmissibilità.
    ma l’infulenza aviaria ha una mortalità altissima,quando contagia un essere umano:
    solo la barriera interspecie ci salva – per ora –
    da qualcosa di spaventoso…
    questo:

    “I dati di sorveglianza indicano che molte infezioni da influenza aviaria umana possono causare sintomi respiratori lievi o addirittura essere subcliniche. Tuttavia, sono stati riportati casi di polmonite grave con elevati tassi di mortalità (dal 25% al 69%) per i gruppi H5N1, H5N6 e H7N9”

    e tutti gli addetti ai lavori un pò addentro alla questione zooprofilattica
    sono terrorizzati dalla paura che il virus aviario trovi un ospite umano infetto da covid19 e magari anche influenza comune…
    ma asintomatico,
    si ibridi con quelli e diventi trasmissibile tra uomo e uomo
    – magari con le stesse modalità della variante delta
    del covid19 –

    con conseguenze talmente gravi che si sforzano di non pensarci nemmeno:

    QUESTI,sono i termini reali della questione.

    pensare di governare un paese
    in uno scenario del genere…
    – che è solo UNO dei tanti che verranno,e non necessariamente in campo sanitario –
    con le regole di funzionamento della democrazia,
    è da idioti,semplicemente:
    gli stessi romani avevano la possibilità di eleggere un dittatore a tempo,quando i giochi si facevano duri…
    e allora le partite erano infinitamente meno complicate di oggi.

    questo non vuol dire che io approvi la deriva liberticida di oggi,ovviamente…
    nè che sia un amante delle dittature:
    ma è ora che anche in democrazia tutti noi cittadini impariamo a fare gioco di squadra,
    se vogliamo che la nostra resti la NOSTRA democrazia…
    e non la dittatura di qualcun altro,
    a cominciare da soros e company.

    infine,un appunto:
    se dobbiamo cercarci un posto migliore come uomini,perchè dovremmo andare in spagna?
    quel governo è uno dei più nazifemministi d’europa…
    se mai dovremmo prendere in considerazione la russia,a giudicare da quello che dici.

    "Mi piace"

    1. Quindi dopo il nazifemminismo proporresti il nazisanitarismo? Mi dispiace, ma io non sono d’accordo. Coloro ai quali vuoi regalare i pieni poteri sono gli esseri più corrotti del pianeta. Guarda solo ieri cosa hanno proposto:
      https://www.ilgiornale.it/news/cronache/follie-ue-l-inclusivit-vietato-dire-natale-e-chiamarsi-maria-1992290.html
      Non bastano le tragedie che loro hanno creato ad arte; ora siamo arrivati alle barzellette. La democrazia e la libertà sono state conquistate con il sangue e frutto di un processo umano plurimillenario e noi oggi dobbiamo rinunciarci perchè i centri di ricerca sparsi per il mondo hanno il frigorifero pieno di schifezze e ci sono le case farmaceutiche che pur di non curare il Covid in favore dei vaccini fanno passare l’ivermectina per una purga da cavalli?!!! Carissimo, per tua informazione, il CNR aveva già fatto esperimenti contro queste malattie virali nel 2009, ma qualcuno in Italia decise di fermare la sperimentazione del farmaco che ormai era arrivato ad un passo dal brevetto. Sei totalmente fuori strada.

      "Mi piace"

      1. no,non ho detto questo.
        ho detto che nei tempi passati e nei tempi che verranno,
        un paese e un popolo si difendono molto meglio essendo uniti,piuttosto che diventando un branco di semi anarchici che seguono ognuno un pifferaio diverso…
        è un’altra cosa,e richiede coscienza di classe.
        quella classe che NON ti permette di diventare un individuo in balia delle correnti,ma ti rende un cittadino cosciente di diritti e doveri,sia verso se stesso che verso i suoi concittadini il suo stato:
        e questo implica capire quando è il momento di puntare i piedi,quando spingerlo,quando fermarlo e quando è il momento di
        aiutarlo.
        e per fare questo,bisogna cercare di ragionare LUCIDAMENTE sui pro e sui contro
        di quello che arriva sia dall’informazione mainstream…così come
        anche da quella che mainstream non è,
        e che non è necessariamente migliore della prima:
        bisogna cioè saper andare OLTRE le sparate che arrivano da tutti i media – compresi quelli non mainstream –
        e cercare di farsi una propria opinione sentendo preventivamente tutte le canpane…
        – comprese quelle che non piacciono –
        prima di prendere una decisione.
        nel caso dell’ivermectina,
        io la utilizzo da più di venti anni come crema topica per la rosacea,quindi la conosco abbastanza bene:
        e so che sono chiari da decenni i suoi effetti antiparassitari e i suoi non ben chiari effetti chemioterapici,
        così come la sua blanda efficacia nei confronti di alcuni virus…tra cui in misura minima,anche il covid19.
        il punto è che come dimostrato da un classico studio in doppio cieco è sostanzialmente inutile contro infezioni virali a concentrazioni che non siano fortemente lesive di fegato,reni e sistema nervoso:
        è realmente sicura solo come crema topica,e solo stando attenti che non ti finisca in un occhio.
        ma volendo cercare di usarla come presidio contro il virus si DEVE sapere che
        anche superando a livelli IRRAGIONEVOLI i limiti di sicurezza per l’uso come medicinale umano,
        resta comunque scarsamente efficace.
        per essere chiari usandola in quel modo i danni sono quasi certi,e ha molti,molti,moltissimi più effetti collaterali – anche gravi –
        del vaccino di cui avete tanto timore,
        e comunque NON è in grado nè di difendervi preventivamente dall’infezione
        e nemmeno di aiutarvi veramente ad infezione conclamata.
        quindi di che stiamo parlando?
        siamo seri….

        "Mi piace"

      2. Mentre si cerca di screditare alcuni studi sull’ivermectina con una peer review con conflitto di interessi, i vaccinomonomaniaci non sanno quanto segue ( tratto da wikipedia alla voce Moderna ):

        “Nel febbraio 2016, un editoriale su Nature ha criticato Moderna per non aver pubblicato alcun documento peer-reviewed sulla sua tecnologia, a differenza della maggior parte delle altre aziende biotecnologiche emergenti e consolidate, e ha confrontato il suo approccio con quello del controverso fallito Theranos. Nel settembre 2018, Thrillist ha pubblicato un articolo intitolato “Why This Secretive Tech Start-Up Could Be The Next Theranos”, criticando questo atteggiamento di segretezza e l’assenza di convalida scientifica o revisione internazionale indipendente della sua ricerca, pur avendo la più alta valutazione di qualsiasi azienda biotecnologica privata statunitense a oltre 5 miliardi di dollari. Un ex scienziato di Moderna ha detto a Stat: «È un caso di vestiti nuovi dell’imperatore. Gestiscono una società di investimento, e poi speriamo, affermano, che sviluppi anche un farmaco che abbia successo»”.

        Ovviamente queste sono quisquilie rispetto alla fedina penale, lunga un chilometro, di Pfizer che si è macchiata anche di crimini contro l’umanità in Nigeria con la sperimentazione del farmaco Trovan.

        "Mi piace"

      3. @conte:
        non ho risposto perchè non lo ritenevo necessario,mi sembrava di essere stato abbastanza chiaro.
        comunque visto che non mi hai capito,ritengo che la democrazia sia pura che rappresentativa
        sia bella e desiderabile…
        come base per una vita decente dei cittadini di un paese.

        allo stesso tempo però ritengo necessario che in situazioni di crisi
        un governo legale possa fare quello che è necessario,cioè DECIDERE una linea di condotta e tenere quella,
        senza essere fermato o rallentato dai centomila limiti della democrazia:
        limiti e vincoli che vanno bene quando c’è bel tempo,ma se sta piovendo merda
        perchè la casa va a fuoco,
        la barca va a fondo,
        le pallottole volano,
        o le epidemie si spargono….
        NON si può stare a contarsi le dita e il consenso:

        quello che c’è da fare…
        va fatto SUBITO.

        POI,
        quando ci si è messo una pezza….
        si può ricominciare a perdersi dietro

        “all’interrogazione parlamentare sulla pacca sul sedere della giornalista,e sul perchè non sia stato quanto meno impalato il bieco individuo che ha avuto l’ardire di brandire sulle sue auguste e sacre natiche
        una pericolosissima e dolorosissima…
        mano.”

        ma fino a quel momento,chi è al timone DEVE poter decidere:e questo non vuol dire affatto che deve essere una dittatura…cosi come non vuol dire che deve essere un potentato straniero.

        è chiaro adesso?
        ….
        della ivermectina ne parlo in un post separato.

        "Mi piace"

      1. allora,cerchiamo di esser chiari…
        nel link che hai postato non c’è NIENTE di concreto:
        testuali parole,

        “Una potenziale arma contro il Covid-19 da un brevetto ‘made in italy’

        08/04/2020 – nota la data,aprile dell’anno scorso –
        Eloise Mastrangelo premiata nel 2011 per la scoperta della nuova attività antivirale dell’ivermectina Eloise Mastrangelo premiata nel 2011 per la scoperta della nuova attività antivirale dell’ivermectina

        In una corsa contro il tempo senza precedenti, scienziati di tutto il mondo stanno investigando possibili terapie contro Covid-19.

        In questo contesto, l’Istituto di biofisica (Ibf) del Cnr di Milano ha attivato una collaborazione con il Centro internazionale di ingegneria genetica e biotecnologia (Icgeb di Trieste) per testare direttamente sul Covid-19 le molecole caratterizzate dai ricercatori Ibf nei laboratori del Cnr di Milano.

        Già dal 2005, infatti, i ricercatori Ibf-Cnr Eloise Mastrangelo e Mario Milani, che guidano il gruppo di biologia strutturale, si sono dedicati alla caratterizzazione e inibizione del meccanismo replicativo dei virus a Rna attraverso studi strutturali e funzionali delle proteine coinvolte nella replicazione virale. Tali ricerche sono state arricchite da collaborazioni con rinomati laboratori virologici europei. La loro più che decennale attività ha prodotto diverse decine di pubblicazioni su riviste scientifiche rilevanti nel campo virologico, nonché premi e convocazioni a congressi nazionali e internazionali.

        – fin qui,aria fritta –

        Fra i risultati del gruppo di ricerca, particolarmente interessante è stata la scoperta della nuova attività antivirale dell’ivermectina, antiparassitario già utilizzato nella cura di alcune gravi malattie tropicali. La scoperta è avvenuta nel 2009 grazie ad un lungo e approfondito studio computazionale e sperimentale su alcune proteine virali, e ha portato al deposito di un brevetto che purtroppo, per mancanza di fondi, non è stato portato avanti.

        – tradotto: fa qualcosa ma poco..e non sappiamo cosa nè come, e la mancanza di fondi sul brevetto fa capire chiaramente che la cosa era troppo fumosa per investirci sopra –

        Oggi, la necessità di affrontare l’emergenza sanitaria ha portato a un nuovo interesse per le proprietà antivirali dell’ivermectina, caratterizzandone l’attività inibitoria sulla replicazione di altri virus, come il recente virus Zika, l’influenza e l’HIV.

        – tradotto: vediamo un pò se riusciamo ad accaparrarci un pò di soldi visto che sono disperatamente alla ricerca di una cura –

        Pochi giorni fa un gruppo di ricercatori australiani ha pubblicato, sulla rivista Antiviral Research, la capacità dell’ivermectina di eliminare il Covid-19 entro 48 ore dall’infezione su cellule umane. Il farmaco, riscoperto nel 2009, potrebbe dunque rappresentare una nuova arma contro il Coronavirus.

        – qui invece c’è qualcosa….
        DI INUTILE:
        cioè è “capace di eliminare il covid19 entro 48 ore dall’infezione su cellule umane”
        ergo è inutile come prevenzione perchè dovresti assumere per mesi quella cura PRIMA di infettarti,esponendoti a danni collaterali immensamente superiori a qualsiasi vaccino,

        ed è scarsamente utile ad infezione conclamata come si è visto dallo studio in doppio cieco che ho citato nel mio post precendente.

        non riesco a ritrovarlo,ma ne sono stati fatti molti altri:
        e TUTTI dicono chiaramente che l’efficacia dell’ivermectina contro il covid19 C’E’:
        MA….si raggiunge SOLO su cellule appena umane appena infettate e coltivate in vitro,e a concentrazioni fortemente tossiche per le cellule epatiche renali e nervose.

        come dire,ti curo il virus
        – ma SOLO se sei asintomatico o paucisintomatico…o meglio ancora ti impedisco di infettarti preventivamente –
        però in seguito alla “cura” poi muori di blocco epatico,renale o di tumore,
        entro poche settimane o mesi:sai che vittoria….

        ti allego qui sotto il risultato di uno di questi studi:partito in seguito alle notizie di corridoio che mi avevi messo nel tuo link:
        leggi bene le conclusioni…

        ______________

        https://bal.lazio.it/notizie/covid-19-ivermectina-alla-prova/

        "Mi piace"

      2. @jenablindata
        Non hai detto questo????? ah no? Ecco cosa hai scritto:

        “le crisi sia reali,che indotte dall’esterno – da altri paesi,intendo –si rivelano quasi sempre difficilmente governabili tramite la democrazia PURA,che per forza di cose è un sistema statico che ha bisogno di tempo per cambiare…principalmente perchè prima di prendere decisioni scomode per il singolo
        ma vitali per un paese o per uno stile di vita deve avere il consenso popolare. la cruda e triste verità,
        è che CI VUOLE qualcuno che decida,e che non sia schiavo del consenso prima di potersi muovere.”

        E come si chiama questo QUALCUNO che decide per tutti? Dittatore o fantozzianamente “mega-direttore galattico”? E infatti il senso che attribuisci a questo QUALCUNO è proprio quello che ho capito io, visto che più in basso scrivi ancora:

        “gli stessi romani avevano la possibilità di eleggere un dittatore a tempo, quando i giochi si facevano duri…”

        Sull’ivermectina ci sono 62 studi internazionali che dimostrano che hanno curato i pazienti covid-19 senza le dosi da cavalli. Non mi costringerai a riportarli tutti? Tuttavia, mentre ti ho fatto vedere il link per accedere la sito del CNR, sto aspettando i tuoi fantomatici studi che dicono che l’ivermectina avvelena i pazienti. Magari, se tu fossi vispo, ne troverai 4 come segnalato dall’avv. Sandri, che hanno una caratteristica in comune, quella di essere stati pagati dalle multinazionali del vaccino, per screditare l’efficacia del farmaco. Detto questo ti potrei citare altri farmaci e/o principi attivi per curare il Covid-19, tra cui quelli cinesi che ho usato io quando mi sono ammalato, ma a che servirebbe? Ti meriti il vaccino!

        "Mi piace"

      3. …così non andiamo bene,conte:
        ti ho messo una risposta di approfondimento sull’ivermectina…
        valida e ben argomentata,rialacciandomi proprio a questo link:
        e SO per certo che la risposta è stata presa in carico dal sistema ed era in corso di moderazione:
        quindi se non l’hai pubblicata posso solo pensare che l’hai censurata.
        non ho voglia di riscriverla,e francamente comincio ad avere poca pazienza con la gente che
        straparla di dittature e poi è la prima a non ammettere il contradditorio:
        quindi credo che lascerò perdere….
        tanto non si parla della mia salute,in fondo:
        e ognuno è libero di rovinarsi la vita come meglio crede.

        "Mi piace"

      4. Sto aspettando due risposte a due domande, giacchè chiedere è lecito e rispondere è cortesia.
        1) Qual è la forma di governo quando dici che QUALCUNO deve comandare al posto del sistema democratico attuale che, ricordo, non è una democrazia pura, come l’hai definita tu, ma una democrazia rappresentativa ( poichè esistono anche le democrazie dirette ).
        2) Quando dici che l’ivermectina funziona ma ci vogliono delle dosi tanto elevate da risultare pericolose per gli organi del corpo umano ( cosa sconfessata da ben 62 studi ), le cose sono due: o hai sentito qualche virologo da salotto o hai letto qualcosa a riguardo pubblicata su qualche rivista scientifica. Nel secondo caso gradirei sapere la fonte. Devi capire che io non lo faccio a posta ad essere pignolo, ma quando si parla di temi scientifici bisogna abituarsi a pubblicare le fonti. Si chiama CREDIBILITA’. C’è qualcuno in grado di sconfessare il CNR e 62 studi internazionali? Ecco, te lo ripeto, esigo lo studio con tanto di DOI.

        P.S. Se metti più di un link è possibile che il sistema lo segnali come spam e non pubblica il messaggio, quindi un link alla volta, si vous plait!

        Piace a 1 persona

      5. @Jenablindata
        “L’ivermectina è un farmaco usato per trattare i parassiti, per esempio quelli intestinali negli animali e la scabbia nell’uomo”.
        Già da queste premesse si capisce la scarsa attendibilità della fonte. Infatti il farmaco è stato scoperto nel 1975 da Satoshi Omura, per il quale ha ricevuto il premio nobel nel 2015. Il farmaco è inserito nella lista OMS dei medicinali indispensabili all’essere umano e ci si cura la filariasi, l’oncocercosi, l’ascaridiasi, la tricocefalosi, l’enterobiasi, la strongiloidosi, NELL’UOMO, non solo negli animali. Si calcola che solo per questo motivo, il farmaco ha salvato la vita a oltre 500 milioni di persone nel mondo. Invece la tua fonte fa credere che l’Ivermectina serve per trattamento di malattie secondarie dell’uomo come la scabbia o la rosacea di cui hai parlato in precedenza. Detto questo, andiamo al dunque. Gli studi sull’ivermectina sono 62, mentre lo studio da te postato ne ha presi in considerazione solo 14 con criteri di esclusione totalmente arbitrari per molti altri studi. Per capire la scarsezza morale di questo studio, nonostante le centinaia di pagine, bisogna cliccare sul DOI e scaricare il pdf. E qui, sorpresa tra le sorprese, si scopre che due autori hanno un conflitto di interessi. L’avv. Sandri è a conoscenza di questo studio e di altri tre dello stesso tenore, tutti con il conflitto di interessi. Valgono quanto la carta igienica e infatti lo scarsezza morale la si vede già da subito per come viene presentata l’Ivermectina.
        Ancora attendo la risposta alla domanda 1.
        Il CNR è un istituto di ricerca nazionale e quindi ha una credibilità maggiore di una peer review con conflitto di interessi. Se il link ha più di un anno e in tutto questo tempo non è stato rimosso, nonostante la campagna di demonizzazione contro l’ivermectina, è evidente che le prove a favore nella cura del Covid-19 sono superiori alle critiche. Invece vogliamo parlare dell’efficacia dei vaccini secondo la revisione che pubblicò Peter Doshi sul BMJ il 5 febbraio 2021? Ti meriti il vaccino, il vaccino, il vaccino, il vaccino, il vaccino, il vaccino…. Lo vedi quante volte lo ripeto? E’ perchè ti bucheranno 2 volte all’anno fino al 2030.

        "Mi piace"

  4. Aggiungo che “Non dobbiamo più lasciarci dividere su questioni di razza, genere, sessualità e altre questioni create ad hoc2 è fondamentale.
    Da anni scrivo sui siti maschili (ma l’idea è di McLuhan, ripresa persino da Hollywood con film come Independence Day) che presto l’umanità dovrà mettere da parte differenze secondarie per sopravvivere. Pare che quel momento sia venuto

    "Mi piace"

    1. Sarà difficile mettere assieme un separato rovinato dal matrimonio con una donna qualsiasi presa a caso nella folla. Sebbene quello che dici è sacrosanto, purtroppo il tessuto sociale è stato irrimediabilmente avvelenato. Molto più facile ripartire da comunità cristiane: almeno presso di loro dovrebbe essere ancora valido il perdono. Il mondo laico purtroppo è stato vetero-testamentarizzato ( se ne era accorta anche Ida Magli, pensa te!!! ) e vige la regola “ama il tuo prossimo e percuoti il tuo nemico”, salvo che poi tutti coloro che non fanno parte dell’Elite sono stati indicati come nemici con l’esercizio politico del “divide et impera” e non da oggi, ma da almeno 30 anni di martellamento continuo! Ci sono intere categorie di cittadini che se godessero dell’impunità, si scannerebbero a vicenda!

      "Mi piace"

  5. Complimenti vivissimi, ottimo articolo! Mi permetto di aggiungere, fra i consigli sul cosa acquistare per proteggersi, oltre oro ed argento fisici, anche btc (non crypto).

    "Mi piace"

  6. Diciamo che l’epidemia è partita due anni fa come problema sanitario per poi perdere via via questa connotazione man mano che veniva usata sempre più come arma a livello politico per attuare politiche repressive a danno di determinate categorie (tutte quelle che non hanno il culo parato dallo stato)
    In Italia in realtà i problemi non li abbiamo mai avuti con gli altri paesi: quella è solo una conseguenza del fatto che il problema grosso ce l’abbiamo tra di noi
    Sono passati almeno 10 secoli ma il modus operandi di tentare di risolvere i conflitti interni col ricorso all’occupante straniero è rimasto sempre lo stesso
    La differenza tra noi e gli altri popoli è quella lì, e tra i due litiganti è sempre il terzo che gode
    E un problema di questo tipo lo si può risolvere in un solo modo: smettendola, una volta per tutte, di non far pagare dazio a quelle categorie ben note di individui che continuano indisturbate a remare contro il paese tutto solo ed esclusivamente per questa ragione
    La gente va SEMPRE ripagata con la stessa moneta
    SEMPRE
    Guai a non farlo anche una sola volta

    "Mi piace"

  7. @Jenablindata
    Ho capito benissimo, ma sul punto 1 ti risponderebbe Giorgio Agamben dicendoti che ad una situazione di emergenza si risponde con le leggi di emergenza e non con uno STATO di emergenza che è quello che vuoi e che nella pratica si è già visto i danni che ha causato. Una legge di emergenza già esisteva ed era il piano pandemico nazionale che dal 2013 doveva essere aggiornato, ma pur non aggiornato era ancora vincolante per legge e, a causa della sua disapplicazione, il ministro Speranza è indagato dalla Procura di Bergamo. Ciò che proponi non va in una limitazione dei diritti, ma in una soppressione. Anche le limitazioni hanno un limite, cosa che invece non si è posto questo governo, al pari di tutti gli altri governi occidentali, con la sola esclusione della Svezia. Ma soprattutto c’è un passo importante che deve essere definito: su quali basi mediche si può proclamare l’emergenza sanitaria? L’eccesso di mortalità tra 2020 e la media dei 5 anni precedenti in base ai dati ISTAT è stato del 21%. E’ sufficiente ? Ma soprattutto oggi siamo arrivati al ridicolo. Siamo in emergenza civile per non andare in emergenza sanitaria. Ti pare che il limite del 20% delle terapie intensive occupate sia accettabile per finire in zona gialla? Addirittura con il superamento del 40% si va in zona rossa. A me sembra che l’EMERGENZA così definita da questi politicanti sia dovuta ALLA CARENZA DEI POSTI LETTO, non dalla virulenza della malattia. E infatti i morti li ha fatti il triage, la tachipirina che ha abbassato i livelli di glutatione, la mancanza di una profilassi invernale a base di vitamina D3, la vigile attesa senza dare quasi nulla ai pazienti, per non parlare dei danni dell’ossigeno “sparato nei polmoni” come avveniva agli inizi, in quanto qualche sapientone sconsigliò di fare le autopsie e non sapevano che i coaguli nei polmoni rendevano tali tessuti estremamente fragili. Tutti aspetti su cui la procura di Bergamo sta lavorando al reato di EPIDEMIA COLPOSA.
    Detto questo, e scusa la franchezza, le tue idee mi fanno paura, poichè non sono previste dalla Costituzione: sono tali e quali al pensiero di Giuliano Di Bernardo e quindi almeno per me inaccettabili. Sono premesse per attuare un regime di emergenza a tempo indeterminato per sopprimere sempre a tempo indeterminato i diritti fondamentali dell’essere umano.

    "Mi piace"

    1. fammi capire:
      il 21% più morti nel 2020 rispetto alla media dei cinque anni precedenti…
      a te non sembra sufficiente per giustificare misure emergenziali?

      beh,questione di punti di vista…
      ma ti consiglio di non ripetere queste tue idee di fronte a qualcuno che ha avuto dei morti
      per covid in famiglia,per la tua sicurezza.

      detto questo,concordo sul fatto che la legge di emergenza c’era e non è stata applicata:
      ma bisognerebbe leggerla,quella legge…
      per capire intanto se era applicabile realmente in questo caso,
      e sopratutto,SE c’erano le risorse mediche effettive,per applicarla:

      perchè spesso e volentieri le misure pensate quando c’è bel tempo NON reggono alla prova dei fatti…
      sopratutto considerando che negli ultimi vent’anni si è di fatto demolito il sistema sanitario:
      dimezzandolo quasi,
      per andare dietro ai dickdat della troika e della culona nordica
      – che però si è ben guardata dal fare altrettanto per il SUO sistema sanitario –

      inoltre tutti i cosidetti critici si dimenticano SEMPRE di considerare una cosa:
      questa epidemia NON è di un virus conosciuto sfuggito al controllo…
      ma di cui si conoscevano a priori effetti morbosi,letalità,rapidità di espansione ecc:
      molte cose non sono ancora chiare adesso,
      e tutti i paesi del mondo sono stati colti con le braghe calate,non soltanto noi:

      – che ricordiamo,siamo stati i primi in occidente ad avere l’epidemia:la cina quasi non fa testo visto che censurando sin dall’inizio quasi tutto quello che potevano,hanno di fatto impedito agli altri di prepararsi:quindi hanno sulla coscienza nove decimi dei morti di questa epidemia –
      e non mi pare che negli altri paesi si sia fatto meglio,dopo che hanno avuto quasi quattro mesi di preavviso rispetto a noi.

      e anche le misure liberticide che dici,le hanno prese in quasi tutti i paesi del mondo,no?
      noi siamo semplicemente stati i primi,e le nostre sono state più severe degli altri semplicemente perchè non sapevamo ancora esattamente come fare per pararci il sedere.

      tra l’altro devi anche considerare che anche gli altri paesi avranno avuto i loro piani di emergenza sanitaria…
      e non mi pare proprio che abbiano fatto meglio,conti alla mano.

      la svezia non fa testo in campo:
      si parla di un paese che è più grande dell’italia di quasi un terzo,e che ha 10 milioni di abitanti contro i nostri sessanta…
      e per giunta sono pure abbastanza solitari come temperamento:
      è ovvio che delle limitazioni come le nostre in quel contesto hanno poco senso,no?

      tanto piu che hanno toppato alla grande pure loro,basta che ti
      fai un giro su google con la chiave “svezia covid,morti per milione”
      e scoprirai che sono messi molto peggio di noi.

      poi,concordo con te che tutta la comunicazione mediatica riguardo l’epidemia è stata gestita con il sedere:avrebbero dovuto mettere ammazzarsi tra di loro in separata sede….
      e POI quando avevano una linea di condotta certa,
      comunicarla al paese con una UNICA autorevole voce:
      e NON,fare un pollaio indegno dove tutti urlavano e si contraddicevano a vicenda.

      buona parte dei novax che ci sono,
      sono arrivati a pensarla in quel modo esattamente per questo motivo.

      infine….
      ultimo punto:
      scusa la franchezza,
      ma credo che dovresti aggiornare un pò le tue idee:
      la castituzione sta mostrando parecchi limiti,e probabilmente
      è uno dei motivi per cui ci ritroviamo divisi in questa situazione è proprio perchè ha
      un bisogno assoluto di una nuova assemblea costituente..
      e di essere aggiornata pesantemente:
      quando è stata promulgata erano altri tempi…appena fuori da una guerra mondiale,
      con altra gente,
      altri problemi e un mondo che era cosi diverso da essere quasi irriconoscibile…
      in cui quattro quinti delle tecnologie,un quinto dei paesi esteri e metà degli usi e costumi
      di oggi nemmeno esistevano.

      e lo si sa benissimo:
      probabilmente una metà delle leggi che abbiamo NON reggerebbero ad un serio esame costituzionale.
      però le abbiamo fatte lo stesso,no?
      perchè altrimenti come paese non potremmo funzionare,quindi sono necessarie e sono state approvate guardando da un’altra parte.

      esattamente quello che è stato fatto con la gestione dell’emergenza,tanto per non dirlo:
      e se mi dici che POTREBBE scivolare verso una dittatura,
      io ti rispondo:
      potrebbe,certo.

      ma anche no:

      e posto che i cittadini sono i primi che dovrebbero comportarsi in modo da non permetterla…
      interessandosi davvero della vita politica del paese invece che pensare solo a calcio,birra e donne
      leggendosi i programmi dei partiti prima di votare e poi costringendo i politici a
      fare quello per cui sono stati eletti

      – anzichè continuare votare a sinistra perchè il nonno era del pci
      o a destra perchè era nel partito fascista, indipendentemente da quello che poi fanno o dicono –

      devi sempre tenere conto di una cosa:

      cui prodest?
      perchè dovrebbero mettere in piedi una dittatura,se già oggi fanno quello che gli pare
      senza rischiare mai niente?

      credi davvero,che ai padroni del vapore…manchino i soldi o il potere?

      siamo seri…
      nei paesi evoluti
      – non parlo di una repubblica centro africana,ovviamente:quelli sono ancora molto indietro –
      hanno capito da un pezzo che si fa prima a comprarsi il consenso,anziche
      perdere tempo e rischiare di persona per conquistarselo:
      e questo vale sia per il politico che per il potenziale dittatore.

      "Mi piace"

  8. Sono d’accordo su quasi tutta la diagnosi, ma non sulla cura. Puntualizzo quanto segue:

    1) Il 21% di eccesso di mortalità rispetto alla media dei 5 anni precedenti ti sembra tanto? Siamo in vena di scherzi, evidentemente!!! Quando venne la “spagnola” fu un’ecatombe. I tassi di mortalità per influenza e polmonite tra 15 e 44 anni, ad esempio furono più di 20 volte maggiori di quelli degli anni precedenti ( non 1,21 volte ) e quasi metà delle morti furono tra i giovani adulti di 20–40 anni, un fenomeno unico nella storia conosciuta. Il 99% dei decessi furono a carico delle persone con meno di 65 anni, cosa che non si è più ripetuta, né nel 1957 e neppure nel 1968 ( fonte: ISS ). I morti totali in Italia furono 600.000, praticamente l’1,5% della popolazione ( fonte Wikipedia ).
    Durante l’epidemia di “asiatica di Hong Kong” si registrarono 30.000 morti in Italia, tra i 60.000 e 116.000 negli Stati Uniti, 33.000 nel Regno Unito e a quell’epoca si contavano solo i morti “per”, non si faceva volontariamente confusione tra morti “per” e morti “con” Covid come ora, per far sembrare l’epidemia più grave del solito.
    Se invece si vuole guardare ancora più indietro nel passato si scopre che ci sono state epidemie molto più gravi, come la peste, oppure il vaiolo che in certi momenti sembrava endemico. Nessuno, dico e ripeto nessuno si è mai sognato di togliere i diritti fondamentali alle persone, di togliere il lavoro, di sequestrare la gente in casa, sebbene a quell’epoca le forme di governo fossero assolutistiche. La sospensione della Costituzione e la soppressione di ogni diritto è avvenuto con una democrazia. Una vergogna assoluta. Già da questo dovresti capire che quello che è successo è stato solo pilotato, un colpo di stato globale per dirla con Fusaro, come pilotata viene ogni emergenza, dai femminicidi ai mutamenti climatici, con l’unico scopo di giustificare le politiche malthusiane, l’accentramento del potere in una stretta oligarchia di poteri economici e la riduzione in schiavitù del resto della popolazione. Nemmeno in Cina si sono sognati di fare quello che sta succedendo oggi in occidente. Ma naturalmente! La Cina è già una dittatura ( concetto tutto da discutere ), mentre l’occidente vuole diventarlo. Ecco perchè qui si e la no! Qui c’è il green pass e là no; qui c’è la vaccinazione obbligatoria e la no; qui ci sono i lockdown e là praticamente no ( solo a Wuhan lo hanno fatto per davvero ); qui c’è la discriminazione dei non vaccinati e la no; qui si pensa prima alla salute e là no.

    2) Pertanto la gestione tanto dell’ordinaria quanto della straordinaria amministrazione non può essere attribuita ad un’oligarchia. LA DEMOCRAZIA IMPERFETTA SI CURA CON PIU’ DEMOCRAZIA NON CON MARIO MONTI ( la cui esperienza ci invita a fare il contrario di quello che dice ). La dimostrazione viene proprio dal ridicolo modo con cui il CTS, il ministero della sanità e tutti gli organi periferici hanno gestito la pandemia, ovvero con il DISPOTISMO SANITARIO. Non c’è stato nessun dibattito scientifico, nemmeno in assenza di piano pandemico. Quando si dice che “devono essere gli scienziati a comandare nell’emergenza sanitaria”, si trascura il fatto che la scienza non si basa sulla certezza, ma sul dubbio. Quindi è impossibile che gli scienziati possano prendere delle decisioni, anche qualora fossero chiamati a guidare una nazione, ma al massimo dovrebbero confrontarsi e lasciare al parlamento la responsabilità di decidere, di optare su una delle diverse OPZIONI da loro presentate. Ma il confronto è stato rifiutato e chi sosteneva che questa malattia simil-influenzale non era così perniciosa da giustificare i lockdown è stato di volta in volta emarginato. Così, guarda caso sono state proibite anche le cure domiciliari e sospesi o minacciati di sospensione i medici che facevano di testa loro. E’ stato deciso A PRIORI che doveva essere il vaccino, solo perchè ai tempi della Lorenzin, Renzi promise ad Obama che l’Italia sarebbe diventata un campo di sperimentazione vaccinale. Ed è per questo motivo che la Convenzione di Oviedo, che di fatto mette al bando il trattamento sanitario obbligatorio e che tuttavia fu ratificata e convertita in legge dal Parlamento, è stata invalidata dal mancato deposito degli atti presso la segreteria del Consiglio d’Europa. Nessuno ha avuto tempo dal 2001 in poi.

    3) Il virus è molto simile al fratello robusto SARS-COV-1, quindi non è vero che era SCONOSCIUTO.

    4) La gestione vaccinale è stato un omaggio sfacciato alle case farmaceutiche americane. Guarda la vicenda Astra-Zeneca: prima hanno ritardato l’autorizzazione del suo vaccino; poi, frutto anche di contraddittorie comunicazioni, hanno fatto risultare pericoloso il serio, quando in realtà è quello che ha meno reazioni avverse.

    5) Vediamo a chi ha fatto meglio:
    Svezia: 1.209.935 contagiati; 15.164 morti; tasso di letalità del Covid-19 = 1,25%
    Italia: 5.077.445 contagiati; 134.077 morti; tasso di letalità del Covid-19 = 2,65%
    Fonte: https://statistichecoronavirus.it
    NON C’E’ PARTITA, VINCE LA SVEZIA con un tasso di letalità che è metà del valore italiano, pur non avendo mai attuato il lockdown e con meno vaccinati.

    6) Riassumendo, perchè sono tante le cose che si possono dire e che hai sollevato, IO NON VOGLIO FAR PARTE DEL MONDO CHE L’ELITE VUOLE COSTRUIRE. HO TUTTO IL DIRITTO DI ANDARE PER LA MIA STRADA, ANZI PER IL MIO MONDO! SEMPRE MGTOW RIMANGO!

    Piace a 1 persona

  9. Cui prodest? Eppure è abbastanza chiaro. Le multinazionali hanno tutte guadagnato dall’emergenza sanitaria. Ma non è questo il problema. Il problema infatti per le multinazionali sono le piccole e medio imprese. Trasformare una democrazia “de jure” in una dittatura “de facto” serve a togliere di mezzo la concorrenza e trasformare un popolo di sottomessi in consumatori acefali. D’altra parte perchè il green pass è emesso dal Ministero delle Finanze?
    Ora spero che i pochi utenti leggano questo:
    “Carissimi, sarà difficile se non impossibile contestare attivamente il nuovo regime. Vogliono approvare l’ennesima porcheria antimaschile che è il nuovo DDL sulla violenza contro le donne, dove è previsto l’arresto anche senza denuncia. Ancora non avete capito a cosa serve l’emergenza femminicidi? Ma naturalmente a varare pacchetti come questi con cui si può arrestare chiunque sulla parola. L’attuale nazifemminismo, che poi in realtà è una delle tante facce del politicamente corretto, serve a reprimere ogni contestazione al regime. Chiunque rivendica i diritti calpestati dallo stato, può subire una denuncia per violenza contro le donne et voilà…sputtanamento nei mass media e carcere immediato. Tutti gli attivisti corrono il rischio di fare la stessa fine di Assange.

    "Mi piace"

  10. L’unica vera iattura in Italia sono le zecche
    Il resto son conseguenze
    TUTTI i problemi che abbiamo avuto da 30 anni a sta parte vengono da lì
    SEMPRE e SOLTANTO da lì

    Piace a 1 persona

  11. I prossimi ricchi o la next generation , forse saremo tutti già morti se Dio vuole, vogliono spazio e risorse , i soldi li hanno già, vedono le masse come consumatori di risorse , vedendo solo un qui e oggi vogliono pochi individui che consumino poco e ai loro oridni , le AI. A fare quasi tutto , il processo è iniziato , e l’Europa è l’ultimo posto dove vivere da qui in avanti , il terzo mondo dove ci sono pochi controlli del governo , è paradossalmente meglio in prospettiva .

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.